Cous Cous alle Arselle dei nostri fondali

Il Cous Cous può essere un buon piatto estivo ed è declinabile in molte varianti. Sicuramente è un piatto che può essere “italianizzato” e accostato a materie prime che conosciamo e mangiamo abitualmente. La prima volta che ho assaggiato il Cous Cous classico (di carne e verdure servito caldo) è probabilmente stato in Corsica da mia zia Lucienne, dalla quale ho imparato a cucinarlo. Poi l’ho ordinato in un ristorante a Granada dove ho assaggiato anche un delizioso tajine con albicocche secche ed agnello, a San Vito lo Capo dove l’ho mangiato in versione ” mare” con una bella zuppetta di molluschi e crostacei, ma questa versione la conoscevo grazie a Mirca che la preparava al ristorante e dalla quale ho carpito ricetta e segreti.

Per preparare il Cous Cous considero 50-70 gr di grano a testa e stessa quantità di acqua bollente. Per due persone: Miscelo acqua 120gr + due cucchiaini di olio e li metto in padella a scaldare, quando raggiunge il bollore aggiungo il cous-cous 120gr , e lascio che assorba tutta l’acqua che c’è. Poi lo sgrano con una forchetta di legno o le mani. Se occorre aggiungo olio.

Per preparare le Arselle/Calcinelli: materia prima freschissima 300gr ca. , faccio aprire le arselle in padella coprendo con il coperchio per circa 3-5 minuti. Poi sposto le arselle e filtro l’acqua di cottura delle arselle. In un tegame faccio scaldare due cucchiai di olio evo, uno spicchio di aglio, prezzemolo e peperoncino, quando l’aglio si colora aggiungo l’acqua delle arselle, due cucchiai di vino bianco secco e lascio evaporare. Aggiungo le arselle, lascio scaldare e spengo.

Per servire uso delle fondine di ceramica o un bel vassoio, stendo il cous cous, aggiungo le arselle e bagno con il sughetto il cous cous abbondantemente. Deve restare morbiso e bagnato. Buon Appetito!

PS non aggiungo sale perchè le telline e la loro acqua sono già sapide, ma voi assaggiate sempre!

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Translate »

Enjoy this blog? Se vi piace il blog condividetelo!