Crea sito

Le Cozze di Portovenere, le migliori

Le cozze di Portovenere sono le migliori, a mio parere, belle, grandi e saporite. Tutto il gusto del mare. Valgon bene un’ostrica e costano molto meno. Era il 1887, infatti, quando un nucleo di pescatori tarantini migrarono su questi lidi e intuirono che le acque e le coste di questo mare potevano ospitare una coltivazione di frutti di mare. Iniziarono con la coltivazione delle ostriche gigas, per poi passare ai muscoli. Oggi dal mare di Portovenere alla baia dell’Isola Palmaria, ma sopratutto a Lerici, sono 86 i soci della Cooperativa Miticoltori Spezzini che si tramandano, di padre in figlio, un’attività oramai secolare che permette di mantenere una produzione autoctona. Come accade per la vite e per l’ulivo, lo stesso cultivar si esprime in modo diverso secondo le peculiarità dell’ambiente. Le cozze che qui si allevano godono della purezza delle acque, particolarmente dolci per l’apporto dell’acqua dei fiumi e per le caratteristiche biologiche dell’ecosistema marino. Se volete provarle cucinatele semplicemente aprendole a vapore e poi servitele con spicchi di limone bio, sentirete che bontà!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...