Crea sito

Costolette di Agnello e Carciofi al tegame

Costolette di Agnello e Carciofi, perfetto binomio per la tavola Pasquale. So che c’è moltissima gente che non mangia l’agnello ed è contraria al fatto che si cucini. Non vorrei urtare la sensibilità di nessuno, e se lo sto facendo, mi spiace. Resta il fatto che sono omnivora e carnivora e adoro l’agnello. Quindi per il Menù delle Feste posto questa ricetta senza sensi di colpa. Tornando alla Ricetta, per cucinare le costolette di Agnello bisogna, prima di tutto marinarle, e seconda cosa, non cuocerle troppo, dovranno restare rosa all’interno. Per i carciofi ho scelto una cottura pratica e veloce quanto quella delle costolette, seguite la ricetta e servirete un ottimo piatto!

  • Preparazione: 60 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 porzioni
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 8/10 Costolette di agnello
  • 2 Carciofi (medi)
  • 2 rametti Rosmarino
  • 1 rametto Salvia
  • q.b. Pepe nero in grani
  • Succo di limone
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 3 spicchi Aglio
  • 1 mazzetto Prezzemolo (Tritato)
  • Sale
  • 3 foglie Alloro

Preparazione

  1. Pulire le costolette da grassetti, metterle a marinare in un recipiente con succo di limone, olio evo, aghi di rosmarino e salvia, sbucciare due spicchi di aglio e affettarli sottilmente, aggiungerli alla marinatura con il pepe in grani, due cucchiai di olio evo  e poco sale.

  2. Lasciar marinare per 40-45 minuti circa

    Nel frattempo pulite i carciofi, tagliateli a spicchi e fateli sbollentare 5 minuti , scolateli. Li salterete in padella con olio evo, prezzemolo e aglio tritati e sale.

  3. Scaldate bene una padella e, quando è caldissima, mettete le costolette con le erbe aromatiche e l’aglio, e la loro marinatura. Basteranno pochi minuti di cottura da entrambi i lati.

  4. Da servire ben calde assieme ai carciofi, Buon Appetito!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *