San Valentino con Tartare di salmone su carpaccio di carciofi

San Valentino è arrivato, per la Festa dell’amore e degli Innamorati ho pensato ad una ricetta leggera, colorata e gustosa: Tartare di salmone su carpaccio di carciofi. Anche se l’amore non ci fosse perchè rinunciare ad un buon piatto? Oltre ad essere buono è un piatto sano, infatti Il salmone ha una carne gustosa e le sue proteine sono ricche di aminoacidi essenziali che riducono il senso di fame prolungando quello di sazietà: questo effetto pare sia dovuto all’elevato contenuto di arginino, sostanza che l’organismo sfrutta per sintetizzare una molecola che influisce positivamente sul metabolismo. Il salmone è anche una buona fonte di Omega 3, che smuove soprattutto l’adipe addominale e hanno un’azione riattivante sull’intestino, e di iodio, che stimola l’attività della tiroide, accelera il metabolismo e favorisce lo smaltimento dei tessuti adiposi. Anche i carciofi sono ricchi di virtù benefiche per l’organismo. Depurano e proteggono il fegato favorendo le secrezioni biliari grazie alla cinarina e alla coloretina che stimolano anche la diuresi favorendo l’eliminazione delle scorie. La cinarina aiuta anche ad abbassare il colesterolo cattivo (LDL)  È preferibile mangiare i carciofi crudi in quanto molti attivi contenuti in questo prezioso ortaggio, inclusi cinarina e inulina, vengono persi durante la cottura.   In primis pensiamo a soddisfare noi stessi, a tavola, come nella vita,  non bisognerebbe mai fare rinunce!  Buon San Valentino!

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 1 porzione
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 150 g Tranci di salmone (fresco e abbattuto)
  • 1 costa Sedano
  • q.b. Sedano rapa
  • q.b. Daikon
  • 1 Carciofi mammole
  • 2 cucchiai Succo di limone
  • 2 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Pepe rosa in grani
  • q.b. Pepe giamaicano
  • q.b. Sale
  • 1/2 limone

Preparazione

  1. Per prima cosa pulite il carciofo dalle foglie esterne arrivando al cuore. Tagliate anche il gambo, con un coltello tagliate il cuore a fette molto sottili. La mammola o carciofo romanesco non ha scarti nè la parte di “barba” interna per cui non occorre eliminarla. Mettete le fette a bagno in acqua e limone.

  2. Fate una dadolata di salmone fresco e tagliate sedano, sedano rapa e daikon  in una fine brunoise.

  3. Scolate e asciugate i carciofi, disponeteli su un piatto, sistemate il salmone aiutandovi con un coppa pasta e unite le verdure a brunoise. Stemperate olio evo, limone, sale e pepe giamaicano (o mix creolo) in una fondina, conditeci il piatto aiutandovi con un cucchiaio. Decorate con pepe rosa in grani.

  4. Servite il piatto, io ho accompagnato con guacamole e salsa greca a parte.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)