IdeaRiciclo: crocchette di cavolfiore

L’ideariciclo per il cavolfiore che è avanzato? non ne ho una sola, me ne vengono in mente diverse: condimento per la pasta, purè, frittata o torta salata, ma se si ha voglia di qualcosa di più sfizioso ecco che arrivano le crocchette o polpettine! Sinceramente non le avevo mai cucinate, le ho preparate abbastanza semplicemente, diciamo “nature” senza spezie o troppi ingredienti, e mi sono piaciute parecchio. Infatti sicuramente le rifarò prima della fine dell’Inverno. Gli ingredienti che ho aggiunto al cavolfiore sono nel mio frigo e credo in quello di molti altri: uova, pecorino, aglio e prezzemolo. Se vi va la ricetta è qui di seguito….

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 porzioni
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 1/2 Cavolfiore
  • 2 Uova
  • 5 cucchiai Pecorino romano
  • 2 cucchiai Prezzemolo (tritato)
  • 1/2 spicchio Aglio (tritato)
  • q.b. Pangrattato
  • q.b. Sale
  • q.b. Farina
  • q.b. Olio di semi di arachide

Preparazione

  1. Prendete il cavolfiore avanzato e schiacciatelo con i denti di una forchetta, se è ancora scrocchiarello invece, passatelo nel frullatore lasciandolo a briciole.

  2. In una ciotola mettete il cavolfiore, l’uovo, il prezzemolo e l’aglio tritati, il pecorino ed un pizzico di sale mescolate il tutto. Se l’impasto resta “lento” aggiungete ancora pecorino e un cucchiaio di pangrattato.

  3. Mettete a scaldare la padella con l’olio per friggere. Preparatevi tre ciotole: una con farina , una con il secondo uovo sbattuto, una con il pangrattato

  4. Prendete una parte dell’impasto grande quanto una noce passatela nella farina, nell’uovo e nel pangrattato dandogli la forma rotonda e un pò schiacciata delle crocchette.

  5. Friggete poche per volta le crocchette, girandole da una parte e dell’altra appena saranno dorate.

  6. Una volta fritte asciugate le crocchette su carta assorbente e poi mangiatele ben calde!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »

Enjoy this blog? Se vi piace il blog condividetelo!