Cavolo riccio di Toscana strascinato in padella

Il cavolo  riccio di Toscana, detto anche braschetta, è una pianta con lunghe foglie di colore verde scuro e nervature più chiare, con una superficie assai frastagliata per la presenza di grosse “bolle”.    Per molto tempo il cavolo nero riccio di Toscana è stato l’ingrediente fondamentale della cucina contadina, soprattutto della ribollita che un tempo era considerata un piatto povero mentre oggi è fra le pietanze più ricercate della gastronomia toscana.
  Oggi è anche molto apprezzato come ingrediente di altre zuppe tipiche toscane o saltato in padella, dopo essere stato scottato in acqua bollente, insieme ad aglio, olio, peperoncino ed eventuale pancetta; il suo sapore e l’odore sono quelli tipici del cavolo (purtroppo). Da noi, in Toscana, è un mangiare “magro” della Vigilia, per cui anche questa ricetta fa parte del Menù delle Feste. E’ un ottimo contorno, sano e saporito. Con la solita ricetta si può cucinare un  gustoso piatto di pasta o guarnire delle bruschette di pane.

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 15+15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 porzioni
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 1 Cavolo riccio (Kale) (Toscano)
  • 1 spicchio Aglio
  • 3 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Questo mazzo che ho in mano è il cavolo nero riccio Toscano, è bellissimo, non pensate? Iniziate a staccare le foglie dal corpo centrale e poi a eliminare , per ogni foglia, la costola centrale che è dura.

  2. Mettete in ammollo con bicarbonato le foglie che essendo goffrate hanno bisogno di un bel risciacquo attento.

  3. Far bollire dell’acqua in una pentola capiente e aggiungere il cavolo. Far cuocere per circa 15′ poi scolarlo, strizzarlo e farlo rosolare in padella con uno spicchio d’aglio e olio extravergine. Salare.

     

  4. Servire caldo, ottimo con piatti di carne sia rossa che bianca.

Note

Il cavolo riccio è considerato un Superfood perchè in 67 gr contiene:

  • Vitamina A: 206% della dose giornaliera raccomandata (da beta-carotene)
  • Vitamina K: 684% della dose giornaliera raccomandata
  • Vitamina C: 134% della dose giornaliera raccomandata
  • Vitamina B6: 9% della dose giornaliera raccomandata
  • Manganese: 26% della dose giornaliera raccomandata
  • Calcio: 9% della dose giornaliera raccomandata
  • Rame: 10% della dose giornaliera raccomandata
  • Potassio: 9% della dose giornaliera raccomandata
  • Magnesio: 6% della dose giornaliera raccomandata
  • Inoltre contiene il 3% o più della dose giornaliera raccomandata per Vitamina B1 (Tiamina), Vitamina B2 (Riboflavina), Vitamina B3 (Niacina), ferro e fosforo

E tutto questo per un totale di 33 calorie, 6 grammi di carboidrati (2 dei quali sono fibre) e 3 grammi di proteine.

Il cavolo riccio contiene pochi grassi, ma molti di questi sono omega-3, in particolare acido alfa linolenico.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »

Enjoy this blog? Se vi piace il blog condividetelo!