Crea sito

Stellamisù una torta da sogno!

Stellamisù è una torta senza cottura fatta con i  biscotti Pan di stelle.   Un simil Tiramisù senza uova e con panna e yogurt vegetali, un dolce stellare perchè Se credi nei sogni, tutto può succedere: sogni e bontà genuina per tutti i sognatori! Chi non crede nei sogni??? Come cantava Cenerentola “I sogni son desideri…” quindi MAI smettere di sognare e MAI rinunciare ai propri SOGNI. Oltre a farci sognare i Pan di stelle sono ottimi per preparare tanti buoni dolci, la persona che mi ha suggerito per prima la ricetta della torta ai Pan di Stelle è stata Francesca questa Estate al mare. Da lì in poi via libera alla fantasia sognando tante nuove ricette……

  • Preparazione: 40 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6 porzioni
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 24 pan di stelle (biscotti)
  • 1 vasetto Yogurt di soia (naturale)
  • 250 ml panna vegetale
  • 3 cucchiai Zucchero a velo
  • 1 pizzico Vanillina
  • q.b. Cacao amaro in polvere
  • 3 tazze da caffè caffè decaffeinato
  • 1 cucchiaio rhum scuro

Preparazione

  1. Montare la panna aggiungendo lo zucchero poco alla volta e la vanillina

  2. Unire lo yogurt di soya continuando a montare con le fruste elettriche, la panna dovrà essere bella soda

  3. Preparare il caffè e disporre i biscotti, la panna ed il vassoio dove si andrà a comporre il tiramisù (nel mio caso il tavolo di cucina)

  4. Come per il Tiramisù, bagnate i biscotti da entrambi i lati nel caffè profumato al rhum e foderate il vostro vassoio di biscotti, poi con un cucchiaio versate la crema di panna e yogurt sopra e livellate con una spatola

  5. Decorate con altri 12 biscotti bagnati nel caffè la superficie del dolce e spolverate con cacao amaro. Fate riposare in frigo un paio di ore prima di servire lo Stellamisù

  6. Nelle giornate calde è ottimo a merenda o dopocena!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)