Coniglio al tegame con olive e pinoli

Il coniglio lo mangio sempre volentieri, lo cucino spesso al tegame perchè resta bello umido e non c’è il rischio di renderlo secco o stopposo. Ha carne bianca, magra, nutriente e digeribile; anche se spesso è poco considerata, è ricca di proprietà nutrizionali che la rendono perfetta per una sana alimentazione. È poco calorica, ben provvista di proteine ad alto valore biologico, ha un bassissimo contenuto di colesterolo e garantisce tanto sapore. E’ molto buono anche disossato e ripieno oppure fritto, inoltre è utilizzabile per fare un brodo leggero e nutriente (adatto ai bambini) ed un buon ragù di cortile.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 60 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 porzioni
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 1/2 Coniglio (a pezzi)
  • 10 Olive di Gaeta
  • q.b. Pinoli (tostati)
  • 1/2 bicchierino Brandy
  • Rosmarino
  • Salvia
  • Timo
  • 1 spicchio Aglio
  • 1/2 dado vegetale bio
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Fate a pezzi il coniglio e massaggiateli con lo spicchio d’aglio,la salvia, il rosmarino ed il timo tritati fini assieme al sale. Mettete poi i pezzi in un tegame con l’olio,quando il coniglio sarà dorato, aggiungete il brandy e fatelo sfumare.

  2. Girate spesso i pezzi e cuocete con coperchio. Passati 30-40 minuti aggiungete le olive ed i pinoli precedentemente tostati in padella. Coprire e portare a cottura.

  3. Servire con il sughetto ben denso e tirato, perfetto anche con una polentina morbida in Inverno.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)