Branzino al cartoccio con verdure, finocchietto selvatico e fili di Melanzana fritta

Ecco i filetti di pesce al cartoccio! La cottura al cartoccio è l’accordo perfetto tra il gusto corposo della cottura al forno, con condimenti ed intingoli vari, e la sobrietà del vapore nel preservare al massimo i nutrimenti contenuti nelle pietanze.Il cartoccio è amica dei regimi alimentari ipocalori ed ipolipidici; specie la carne ed il pesce, infatti, una volta chiusi nel cartoccio rimangono a stretto contatto con il grasso ed i succhi cellulari fuoriusciti per effetto del calore, senza disperderne i sapori. Molto in voga dalla fine degli anni 80 primi anni 90, questa cottura è spesso usata per i filetti di pesce o per la pasta condita con molluschi e crostacei. La prima volta che ho visto un filetto di pesce cuocere in un cartoccio al forno è stato agli inizi degli anni 90, credo nel 93, quando lavoravo per Marina, notevole cuoca e appassionata di cucina che  proponeva il branzino al cartoccio ai Suoi clienti. Da allora lo preparo anch’io a casa, di volta in volta cambio qua e là qualcosa cercando di “rinnovare” un pò questo piatto Semplice e Buono.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 15-20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 4 filetti Pesce di mare (branzino, orata, ricciola, ombrina)
  • 10 Pomodorini (anche gialli)
  • 2 Patate
  • 1 melanzana
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Finocchietto selvatico
  • 10 Capperi sotto sale
  • q.b. Sale fino
  • q.b. Olio di semi di arachide

Preparazione

  1. Prendere i filetti di pesce e sciacquarli sotto l’acqua corrente rimuovendo poi le spine qualora ve ne fossero. Tagliare dei quadrati di carta da forno alti e larghi il doppio del singolo filetto. Sbucciare le patate e tagliarle a fette sottili, lavare i pomodorini e tagliarli in due nel senso della lunghezza, dissalare i capperi in acqua.

  2. Montare il cartoccio iniziando stendendo le fette di patata (tante quante la grandezza del filetto), adagiare sopra i filetti di pesce, i pomodorini, il finocchietto ed i capperi dissalati. Unire un filo d’olio e chiudere i cartocci sigillandoli a pacchettino. Infornarli in forno caldo a 200° per 15-20 minuti.

  3. Nel frattempo sbucciare la melanzana con il pelapatate e ricavarne dei fili molto sottili con un coltello affilato. Friggerli in padella con olio di arachidi ben caldo. Scolarli e metterli ad asciugare su carta assorbente.

     

  4. A cottura ultimata estrarre dal forno i cartocci, aprirli e guarnirli con i fili di melanzana. Servire ogni cartoccio su un piatto da portata, salare e, se fosse il caso aggiungere un giro d’olio a crudo. Buon appetito!

Note

I cartocci si possono preparare anche con carta d’alluminio. Assieme ai filetti di pesce si possono aggiungere molluschi e crostacei ed il successo è garantito!

Precedente Risotto di mare con zucchine e polvere di pomodoro Successivo Fiori di zucca ripieni con mozzarella fior di latte e acciuga

Lascia un commento