Stinco alla birra

Avevo promesso, a chi mi segue su Instagram, che entro Pasqua avrei pubblicato anche la mia ricetta dello stinco alla birra. Ed io mantengo sempre le promesse.

Perciò eccomi, come promesso… Prima di cimentarmi in questa lunga, ma molto semplice preparazione, mi sono informata un po’ su internet poichè non li avevo mai preparato. Mi sono sempre limitata a gustare quelli preparati da mio padre per i pranzi della domenica, ammettendo una volta, che i suoi erano gli unici che mi piacevano. Così ho raccolto un po’ d’informazioni e alla fine il risultato ottenuto è stato una teglia vuota e le pance piene 😀

  • Preparazione: 20 Minuto
  • Cottura: 12 ore di marinatura + 4 ore Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 8 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Stinco di maiale (Divisi a metà) 10
  • Birra bionda da 66ml 5
  • Salvia q.b.
  • Rosmarino q.b.
  • Alloro q.b.
  • Pimento (in alternativa potete usare anche il pepe nero in grani) q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione del vostro stinco alla birra partendo dalla marinatura: in una ciotola capiente versate la birra, aggiungete poi la salvia, l’alloro, il rosmarino e il pimento o il pepe nero in grani poi unite gli stinchi; coprite e mettete in frigorifero a marinare per almeno 12 ore. Rigirandoli dopo qualche ora.

    Trascorso questo tempo preriscaldate il forno a 180°, prelevate i vostri stinchi dalla marinatura (senza buttarla) e massaggiateli con olio e sale; fateli arrostire in una padella bella calda rigirandoli su ogni lato e poi poneteli sulla teglia del forno, bagnate con un goccio della marinatura ed infornate coprendoli con la stagnola.

    La cottura sarà molto lunga e delicata, ma il risultato sarà fenomenale. Fateli cuocere per quasi tutto il tempo coperti, poi togliete la stagnola controllate se è necessario aggiungere della marinatura, rigirateli e terminate la cottura senza coprirli in modo che formino una bella crosticina all’esterno e dentro rimangano belli succosi.

    Sfornate e servite i vostri stinco alla birra. Buon appetito!

  2. stinco alla birra

Note

Precedente Frittata di piselli al forno Successivo Torta Pasqualina (ricetta veloce)

Lascia un commento