Spezie ed erbe aromatiche

cumino
Cumino

In cucina si sente spesso parlare di spezie ed erbe aromatiche come: alloro, peperoncino, pepe, cumino, salvia, rosmarino e tante altre, ma sappiamo davvero cosa sono e quali sono le loro proprietà?

salvia
Salvia

Io per prima ho scoperto alcuni dei loro innumerevoli benefici, solo dopo aver sfogliato un libro (fantastico) regalatomi da un’amica. Ma partiamo dall’inizio: le adoro. Si, le adoro davvero! Perchè grazie al loro profumi mi fanno viaggiare in luoghi esotici e lontani, mi danno allegria con i loro colori e una sferzata di energia con i loro sapori. Ci sarà pure un buon motivo se fin dalla loro primissima scoperta hanno avuto un ruolo molto importante nella storia.

zenzero
Zenzero

Nell’epoca antica erano molto usate tra gli Egizi i quali fornivano cibi speziati agli operai che costruivano le piramidi poichè credevano che proteggessero dalle epidemie. Nel mondo antico e medievale, invece, avevano un gran valore tanto da portare ad aprire nuove rotte commerciali. Questo è indicativo della grande importanza assunta da questi prodotti sin dai tempi più antichi. Le spezie furono il motivo principale per cui il navigatore portoghese Vasco da Gama aprì la rotta per l’India, e furono anche uno dei motivi che spinsero Cristoforo Colombo a cercare una rotta rapida e sicura per le Indie.

Le SPEZIE più conosciute da noi sono:  Aneto, Anice (anice stellato, anice verde, anice pepato), Cannella o Cassia o Cinnamomo, Cardamomo (cardamomo nero, cardamomo verde), Cartamo o zafferanone, Chiodi di garofano, Coriandolo, Cumino, Curcuma, Dragoncello o Estragone, Ginepro, Liquirizia, Menta, Mirto, Noce moscata, Paprica, Piper nigrum (dal quale si ricavano, secondo la lavorazione e il grado di maturazione, pepe nero, pepe bianco, pepe verde), Pepe rosa, Peperoncino, Rafano, Santoreggia, Tamarindo, Vaniglia, Zafferano, Zenzero o Ginger.
peperoncino
Peperoncino
Mentre le ERBE AROMATICHE (dette anche AROMI) più diffuse sono: Aglio, Alloro o Lauro, Basilico, Erba cipollina, Finocchio, Maggiorana, Origano, Prezzemolo (Petroselinum hortense; Petroselinum crispum), Rosmarino, Salvia, Scalogno, Sedano, Timo.
Molti li considerano della famiglia delle spezie, ma in realtà si differenziano da queste poichè di solito sono usate fresche, mentre le spezie sono essiccate.

Precedente Bruschetta alle verdure piccanti Successivo Nello specifico... il Basilico