Nello specifico… il pepe di Sichuan

Oltre al pimento ultimamente uso molto anche un altra spezia: il pepe di Sichuan, per questo ho voluto darvi qualche informazione in più a riguardo.

Il pepe di Sichuan è una piccola bacca che prende il nome da una regione della Cina, di cui è originario e dove viene usata da millenni per la sua azione antipruriginosa e antidolorifica a livello cutaneo, contro gli spasmi dolorosi intestinali e contro il mal di denti, per questo è detta anche “albero del mal di denti”.
Anche se viene definito pepe non ha correlazione col pepe nero, ma solo una somiglianza nell’aspetto; ha un sapore meno piccante e pungente del pepe nero o del peperoncino ed è caratterizzato da un leggero aroma di limone.

Nella cucina cinese viene utilizzato solitamente per piatti a base di pesce, anatra, pollo e con le melanzane fritte. Mentre nella cucina thailandese viene utilizzato assieme ad aglio, zenzero e cipolla per aromatizzare piatti di carne, soprattutto carni suine.
In quella giapponese, invece, è utilizzato in tagliolini, zuppe e piatti di pollo.

pepedisichuan

Precedente Tofu alla piastra Successivo Frico con sfoglia di polenta