Crea sito

Riso rosso integrale in due versioni

Il riso rosso integrale è un vero e proprio toccasana per la nostra salute. Consumare abitualmente il riso integrale aiuta a favorire la corretta funzionalità intestinale e aiuta a mantenere nei limiti i livelli di glucosio e colesterolo nel sangue. Tra le molteplici proprietà il riso rosso è fonte di antiossidanti ed è ricco di fibre e sali minerali.
Essendo integrale il tempo di cottura è più lungo di quella di un classico riso bianco, è bene considerarlo se si hanno tempi stretti per la preparazione. Per questo motivo quando lo preparo prevedo sempre diverse porzioni in modo da poterlo conservare in frigorifero al naturale ed averlo già pronto all’uso. È sempre un piacere cucinarlo perché ha un profumino delizioso simile a quello dei pop-corn!

  • DifficoltàBassa
  • CucinaSalutare

Ingredienti

  • 160 griso rosso (integrale)
  • pomodorini ciliegino
  • olive taggiasche
  • capperi sotto sale
  • tonno sott’olio
  • ceci (già lessati)
  • rucola
  • uova
  • edamame (surgelati)
  • erbette aromatiche a piacere

Per la salsa ai ceci (hummus)

  • 250 gceci (già lessati)
  • 50 gsemi di sesamo
  • 1/2 bicchiereacqua (calda)
  • 10 mlolio di semi (sesamo, mais o girasole)
  • 1 cucchiainopaprika dolce
  • 1 pizzicosale
  • aglio (se gradito )

Preparazione della base

  1. Cuocere il riso in acqua bollente secondo il tempo previsto dalla confezione. Io preferisco non salare l’acqua. Scolare e riporre in una ciotola capiente a raffreddare.

Versione 1 – alla mediterranea

  1. Di tutti gli ingredienti le quantità dipendono da quanto riso volete preparare. Tagliare a metà i pomodorini, scolare il tonno sott’olio, lavare sotto il getto d’acqua corrente i capperi. Aggiungere al riso questi ingredienti, qualche oliva taggiasca e dei ceci. Completare il piatto con erbe aromatiche a piacere. A me piace molto la combinazione timo e maggiorana freschi. Servire con un giro di olio EVO a crudo o con della salsa di soia.

Versione 2 – moderna

  1. Cuocere gli edamame surgelati in una padella con un goccio d’acqua per una decina di minuti. Mettere da parte a raffreddare.

  2. Preparare la salsa di ceci (hummus): tostare in una padellina antiaderente i semi di sesamo con un pizzico di sale. Trasferirli in un mortaio e pestarli oppure frullarli. Aggiungere l’olio di semi e mescolare. Se necessario aggiungere un po’ d’acqua. Abbiamo così ottenuto la thaina. A parte frullare i ceci con una spruzzata di succo di limone, l’acqua calda e la paprika. Aggiungere la thaina e continuare a mescolare. Se gradito per dare più gusto alla salsa è possibile frullare assieme ai ceci mezzo spicchio d’aglio. La quantità di acqua dipende dalla consistenza che si vuole dare alla salsa. In questo caso preferisco tenerla un po’ più liquida per poterla amalgamare bene al riso.

  3. Strapazzare le uova in un padellino con un goccio d’olio. Toglierle dal fuoco quando sono ancora morbide, prima che si secchino.

  4. Spalmare sul fondo del piatto la salsa di ceci.

  5. Posizionare un coppapasta e formare uno strato di riso rosso integrale cucinato in precedenza comprimendolo con un cucchiaio.

  6. Proseguire adagiando sopra al riso uno strato di edamame ed infine le uova. Cospargere il bordo del piatto con della rucola fresca, rimuovere il coppapasta e servire.

Conservazione

Il riso rosso integrale non condito può essere conservato in frigorifero in un contenitore ermetico per diversi giorni. Una volta aggiunti gli ingredienti prescelti è preferibile consumarlo in un paio di giorni.

Varianti

Potete condire il riso rosso integrale con tutti gli ingredienti che preferite. Molto buono anche con verdure miste (zucchine, peperoni, carote, cipolla) spadellate al wok oppure con piselli, prosciutto a dadini e cipolline. Insomma via libera alla fantasia!

3,8 / 5
Grazie per aver votato!

Sono un'infermiera di Terapia Intensiva Neonatale, lavoro che amo con tutta me stessa. Quando sono in turno al lavoro ho la possibilità di mangiare qualcosa, spesso al volo ma non per questo ho intenzione di trascurare la bellezza e il gusto dei miei piatti, che siano possibilmente salutari e... veloci! Quando non lavoro invece cucino soprattutto per rilassarmi. Condividerò con voi i risultati migliori. Buona lettura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.