Crea sito

Lasagne al pesto

Tra i piatti più amati della tradizione italiana ci sono sicuramente le Lasagne, solo della versione classica di questo piatto ne esistono varianti infinite, in base alla zona di provenienza, io amo servirle soprattutto quando ho ospiti perché preferisco preparare tutto il giorno prima e non avere pentole in giro da seguire e potermi godere gli ospiti.

Per questo motivo ne ho realizzate varie varianti alla Zucca, ai 4 formaggi, bianche, rosse con asparagi, allo zafferano e salamino e per realizzarle prediligo la sfoglia fatta  in casa che conservo comodamente in freezer e ho sempre pronta in caso di bisogno.

Quella che vi propongo oggi è una versione vegetariana le lasagne al pesto.

Cosa ne dite? Cucinate con me???

lasagne al pesto
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 200 g Pesto alla Genovese
  • 500 ml besciamella
  • 200 g Scamorza (provola)
  • 200 g Parmigiano reggiano
  • q.b. Burro

Preparazione

  1. Mescolate il pesto alla besciamella, tritate la scamorza e grattugiate il parmigiano dopo aver fatto questi preparativi, procedete con l’assemblare le lasagne.

  2. Sul fondo della pirofila mettete un po’ di besciamella e pesto e aggiungete in ordine la sfoglia, besciamella, scamorza, parmigiano e procedete in questo modo fino a terminare gli ingredienti.

    Sull’ultimo strato mettete besciamella un’abbondante spolverata di parmigiano reggiano grattugiato e qualche fioccheto di burro.

  3. Infornate a 180° per 30/35 minuti lasciando solo la funzione grill per gli ultimi dieci minuti prima di toglierle dal forno.

    Sfornate e lasciate riposare le lasagne al pesto 10/15 minuti prima di servire.

Note

Potete arricchire gli strati di lasagne al pesto aggiungendo fagiolini e patate lessati e tagliati a pezzetti piccoli alternandoli negli strati insieme agli altri ingredienti.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.