Omogeneizzato pera e prugna

L’omogeneizzato pera e prugna è il preferito della mia piccola Chiara 🙂 Non so se per il colore rosso acceso, per il gusto dolce o per la consistenza.. sta di fatto che lo preferisce sia all’omogeneizzato di sola mela che a quello di sola pera!

Omogeneizzato pera e prugna HOMEMADE

  • Difficoltà: Facile
  • Cottura: Fornello

omogeneizzato pera e prugna

Ingredienti per preparare l’Omogeneizzato pera e prugna:

  • 1 pera di dimensioni medie (agricoltura biologica)
  • 1 o 2 prugne
  • acqua quanto basta

Occorrente: contenitore per la cottura a vapore + frullatore (o minipimer o robot da cucina)

Preparazione dell’Omogeneizzato pera e prugna:

  • Lavare la pera, sbucciarla, tagliarla a quarti per eliminare i semini e ridurla a piccoli cubetti. Lavare bene le prugne sotto acqua corrente, asciugarle, eliminare il nocciolo e tagliarle a cubetti.
  • Cuocere la frutta a vapore per 10-15 minuti fino a che non sarà tenera.
  • Frullare pera e prugne con un robot da cucina, un frullatore o un minipimer.
  • Versare in un vasetto di vetro (io lo peso e ne metto 80-100g per ogni vasetto), lasciar intiepidire se consumato subito o lasciar raffreddare se conservate in frigo.
  • In frigorifero si conserva in un barattolo chiuso ermeticamente per massimo 24 ore. Se volete conservarlo per qualche giorno potete metterlo in freezer!

NB: E’ importante NON AGGIUNGERE zucchero agli omogeneizzati (anche se -ahimè- gli omogeneizzati comprati al supermercato o nei negozi specializzati a volte contengono una percentuale di zucchero). I nutrizionisti sconsigliano lo zucchero perchè contiene le cosiddette “calorie vuote”, cioè prive di vitamine e sali minerali. Inoltre il bambino potrebbe abituarsi al sapore dolce e nel tempo potrebbero verificarsi problemi di eccesso di peso.

– OMOGENEIZZATO PERA E PRUGNA HOMEMADE –

Se ti piacciono le mie ricette, segui la mia pagina facebookCooking Giulia!
Clicca “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime novità  a presto!

Precedente MORSEGAR Verona food Festival Successivo Plumcake alle prugne

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.