Crea sito

Calamarata

La calamarata è un grande classico della cucina partenopea. Un piatto molto semplice da fare, ma ricco di gusto e di sapore. Inoltre la calamarata è un formato di pasta, una rotella di semola che accoglie in sé il sugo, che in questo caso, come da copione, è stato fatto con i calamari e i pomodorini. Ecco a voi la ricetta!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti:

  • 500 gcalamarata
  • 600 gcalamari
  • 400 gpomodorini
  • 2 spicchiaglio
  • q.b.olio evo
  • q.b.sale
  • q.b.prezzemolo

Preparazione:

  1. Per prima cosa pulite per bene i calamari, privandoli dell’interno e separando le sacche dai tentacoli. Fatto ciò potete dedicarvi al sughetto.

    Mettete a scaldare l’acqua per la pasta.

    In una padella mettete un pò di olio e fate scaldare. Aggiungete l’aglio a fettine, usandone metà. Aggiungete anche il prezzemolo tritato e un paio di peperoncini.

    Stando sempre molto attenti a non bruciare il condimento aggiungete anche i tentacoli. Tenete il fuoco basso e dedicatevi alle sacche tagliandole a rotelle. Affettatele finemente e mettete anch’esse in padella.

    Cuocete per tre, quattro minuti, nel frattempo tagliate i pomodorini. Togliete i calamari e nella stessa padella mettete, l’altra metà dello spicchio di aglio, quindi aggiungete i pomodori e il peperoncino.

    Cuocete ora la calamarata ma tenendovi al di sotto di tre minuti rispetto alla cottura totale.

    Scolate la pasta e tuffatela in padella mescolandola con un po’ di acqua di cottura. Quindi ultimate la cottura.

    Solo all’ultimo aggiungete anche i calamari e continuate a mescolare in modo che si amalgamino i sapori. Impiattate con un altro po’ di peperoncino e prezzemolo fresco tritato, poi servite caldo.

/ 5
Grazie per aver votato!