Crea sito
Piatti unici,  Vegetariano

PIZZA NAPOLETANA FATTA IN CASA col cornicione ripieno

A chi non piace la pizza? Simbolo dell’Italia nel mondo. Ce n’è di ogni tipo: in teglia o direttamente su pietra, alta e soffice o bassa e fragrante, col cornicione o senza, impasti a lunga lievitazione, con lievito madre, integrali o ai cereali… insomma ce n’è per tutti i gusti.
Oggi vi voglio svelare qualche trucchetto per riuscire a fare a casa vostra la classica pizza napoletana, come quelle mangiate in pizzeria. Faremo un impasto con solo 1 grammo e mezzo di lievito di birra, questo la renderà digeribile e leggera. E in sostituzione del forno a legna che arriva ad alte temperature con cui non può competere un semplice forno domestico, utilizzeremo una doppia cottura. Dapprima cuoceremo la base della pizza su una pentola rovente, così da simulare il calore sprigionato dalla pietra. E poi ultimeremo la cottura nel forno col grill alla massima potenza per ottenere quell’effetto bruciacchiato sul bordo. E se ancora non bastasse, la renderemo più golosa farcendo il cornicione con un ripieno filante! Ma ora bando alle ciance e mettiamoci a impastare.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo10 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto

  • 500 gfarina 00
  • 340 gacqua
  • 15 golio di oliva
  • 20 gsale
  • 10 gzucchero
  • 1.5 glievito di birra fresco

Per la farcitura del cornicione

  • 100 gbesciamella
  • 100 ggalbanino

Per il condimento

  • 300 gpomodori pelati
  • q.b.sale
  • q.b.olio di oliva
  • 1 pizzicoorigano
  • 250 gmozzarella
  • 3 fogliebasilico

Preparazione

  1. Mettete in una ciotola da un lato la farina con il lievito sbriciolato sopra, e dall’altro l’acqua con l’olio, il sale, lo zucchero e l’olio. Mescolate dapprima i liquidi per sciogliere lo zucchero e il sale. Poi poco per volta inglobate la farina e impastate. Quando avrete ottenuto una certa massa, ribaltate il composto sul piano da lavoro e con l’aiuto della farina, formate un panetto liscio e morbido.

    Rimettetelo nella ciotola infarinata, coprite con pellicola e fate lievitare 8 ore a temperatura ambiente.

    Trascorso il tempo di lievitazione, ribaltate l’impasto delicatamente sul piano e formate 4 palline da circa 220 g ciascuna. Copritele di nuovo con pellicola e fatele lievitare altre 2 ore.

    Ora prendete una pallina alla volta, ponetela sul piano infarinato e stendetela con le mani dal centro verso l’esterno. In questo modo spingerete tutta l’aria verso il cornicione che resterà gonfio e morbido.

  2. Se volete farcire il cornicione, riscaldate la besciamella e mescolatela con il galbanino a cubetti. Otterrete una cremina filante. Distribuitela lungo il bordo della pizza.

  3. Poi ripiegate il bordo facendolo aderire bene all’interno.

  4. Accendete il forno in modalità statico a 230 gradi.

    Intanto mettete sul fuoco un’ampia pentola antiaderente. Attendete qualche minuto che si scaldi bene e poi adagiate il vostro disco di pasta.

  5. Conditelo con la salsa al pomodoro che avrete ottenuto frullando con un frullatore a immersione i pelati con un filo d’olio, un pizzico di sale e l’origano.

  6. Attendete qualche minuto che il fondo della pizza si dori.

    Poi inserite una teglia vuota nella parte più alta del vostro forno e accendete il grill alla massima potenza.

    Quando il fondo della pizza è un po’ dorato, aggiungete la mozzarella a fette e il basilico.

    Quando il grill sarà rovente, trasferite la pizza dalla pentola alla teglia che avevate messo a scaldare in forno. Cuocete la pizza un paio di minuti, quanto basta a colorire il cornicione.

  7. Quindi sfornate e servite calda. Vedrete che soddisfazione!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.