Tutto quello che c’è da sapere sullo yogurt!

Tutto quello che c’è da sapere sullo yogurt: lo sapevi che…lo yogurt è il prodotto della fermentazione del latte?
Responsabili di questo processo sono due fermenti lattici: lo Streptococcus
thermophilus e il Lactobacillus delbrueckii. Essi sono organismi monocellulari che, moltiplicandosi a dismisura fino a diventare centinaia di milioni per grammo, fermentano il latte.

Iniziamo a preparare lo yogurt!

La base di partenza è quindi il latte, intero o parzialmente scremato, che
viene “concentrato” al fine di eliminarne circa il 10% di acqua. Si passa, poi,
al processo di omogeneizzazione attraverso il quale si riduce la dimensione
dei globuli di grasso, assicurando così una maggiore digeribilità al prodotto
finito. Il latte sarà poi pastorizzato, passaggio che lo renderà igienicamente
sicuro, creando al contempo l’ambiente idoneo per la crescita dei batteri
lattici. In seguito sarà raffreddato e inoculato con i fermenti lattici citati
all’inizio.

Ora è tempo di fermentare!

La fermentazione dura dalle 4 alle 10 ore. Può avvenire direttamente nelle
confezioni di vendita, o in appositi serbatoi da cui poi sarà prelevato.
In questa fase i batteri crescono e si moltiplicano e per farlo utilizzano, come fonte energetica, il lattosio, scindendolo nelle due molecole da cui è
costituito: il glucosio e il galattosio. Questo dona allo yogurt la sua particolare digeribilità, rendendolo adatto anche agli intolleranti al lattosio.
Completata la fermentazione, lo yogurt viene raffreddato a 4 °C e conservato a questa temperatura fino al momento del consumo.

Caratteristiche e conservazione dello yogurt

Lo yogurt conserva le caratteristiche nutrizionali del latte originario,
arricchendole però di qualche vantaggio. Proteine, calcio e fosforo, grazie all’azione svolta sulla flora fermentativa della parte superiore dell’intestino, saranno assorbite in maniera migliore.
Aiuta a regolare l’acidità dello stomaco, intervenendo sia per aumentarla sia per diminuirla. Facilita, inoltre, lo sviluppo della flora batterica intestinale rivelandosi particolarmente utile in caso di disturbi intestinali, dopo terapie a base di antibiotici, o in seguito a periodi prolungati di alimentazione errata.


Si narra che lo yogurt sia stato scoperto da un
pastore il quale, dimenticato per qualche tempo del latte in uno dei suoi otri, lo ritrovò trasformato: più denso e più saporito.

http://www.instagram.com/compagnedigrembiule/