Panbrioche

Panbrioche per arricchire le vostre colazioni, merende o spuntini dolci e salati! Impasto versatile, semplice da eseguire! Non resta che provare!

Ciao a tutti, ci rivediamo con una nuova ricetta!! Tra le tante mie ricette preferite da inserire nei buffet specialmente, c’è questa meraviglia, ovviamente è adatta sia per le merende, che colazioni o spuntini veloci. Spesso li utilizzo per pranzi o cene dove andiamo ad aggiungere hamburger.

Panbrioche, è una ricetta semplicissima dalla grande soddisfazione, bisogna dedicare un po’ del tempo nell’inserimento degli ingredienti, ma si tratta davvero di pochi minuti.

Si può impastare a mano, con impastatrice ma anche usando il Bimby (usando la modalità spiga).

Potete fare più preparazioni dal formato differente: potete benissimo surgelarli da cotti e scongelare al momento, oppure congelare dopo la formatura, attendere mezz’ora e inserirle nel freezer. Si toglie la sera e si lascia lievitare la notte per poter cuocere al mattino, ma anche la mattina per cuocere al pomeriggio.

Vi ricordo che su Facebook è presente la mia pagina e li potete interagire con me e scoprire cosa pasticcio ogni giorno!!!
“Come a casa tua”

Su Instagram vi aspetto al contatto Come_a_casa_tua

Panbrioche

Ingredienti:

per l’impasto

  • 380 g di farina 0
  • 50 g di semola
  • n°3 uova
  • 100 ml di latte
  • 100 g burro morbido (preferisco il burro bavarese)
  • 80 g di zucchero
  • 10 g lievito di birra fresco o 3 g di lievito secco
  • 8 g di sale

per guarnire

  • n°1 uovo
  • mezzo bicchiere di latte
  • un pennello per spennellare la superficie
  • zuccherini colorati per la versione dolce
  • sesamo o altri semi per la versione salata

Procedimento:

Tiriamo fuori dal frigo il burro per renderlo più morbido, basta anche mezz’oretta prima.

Iniziamo col setacciare le farine in modo tale di amalgamarle al meglio.

Sciogliamo il lievito di birra fresco o secco nel latte che abbiamo precedentemente scaldato (non troppo mi raccomando!), aggiungiamo lo zucchero, mescolate e una volta sciolto va inserito nella farina.

Impastate bene, appena inizia ad avere una buona consistenza, iniziate ad aggiungere le uova a più riprese. Io le ho rotte tutte in una ciotola e le ho sbattute leggermente. Dividete le dosi da versare in 3 porzioni, inserite solamente quando quella precedente si è assorbita del tutto.

Terminate le uova andiamo ad inserire a due riprese il burro, stessa tecnica delle uova e cioè inserire solo al completo assorbimento del precedente.

Per ultimo va inserito il sale, impastate qualche altro minuto ed ecco pronto il nostro impasto del Panbrioche.

Date una forma arrotondata e fatelo lievitare in una ciotola chiusa ermeticamente o poggiando un canovaccio pulito.

Per la lievitazione ci voglio circa 3/4 ore, ma ogni casa ha una temperatura diversa, quindi come vi consiglio sempre fate una foto.

Procediamo nella creazione del nostro Panbrioche facendo le pezzature, volevo creare un simil danubio, quindi ho fatto delle palline dal peso di 40 g. Se volete preparare panini per una versione salata per hamburger vi consiglio di fare una pezzatura da 120 g.

Ho utilizzato una teglia rettangolare, ho inserito alla base un foglio di carta da forno e li ho poggiati lasciando una leggera distanza.

Una volta sistemati ricoprirli e attendere il raddoppio, nel mio caso è trascorsa 1 ora.

Una volta raddoppiato accendiamo il forno e lo preriscaldiamo a 170° se ventilato, altrimenti 180° per la versione statica.

In un bicchiere rompiamo l’uovo e inseriamo il latte, mescolate e con un pennello spennellate la superficie dell’impasto ben lievitato.

Per la decorazione come già anticipato prima potete variare usando zuccherini o semi vari, in questo caso non sapendo cosa avrebbero preferito i bambini ho lasciato “pulito”.

Fate cuocere in forno per circa 20 minuti nel formato più piccolo e massimo 30 minuti nei formati più grandi. Ogni forno è differente, il mio essendo praticamente nuovo è potente quindi diminuisco sempre i minuti e tengo sempre sotto controllo la cottura.

Il nostro Panbrioche è pronto, lasciar stemperare per gustarlo, per conservarlo utilizzate un sacchetto, se lo riponete in frigo basta solamente scaldare leggermente e ritorna super morbido.

I miei super golosoni hanno preferito farcirlo con la Nutella.

Come sempre inserisco altre ricette da cui prendere spunti per nuove creazioni qualora voleste provare uno spuntino della ricetta in versione salata:

Hamburger di verdure

Hamburger di lenticchie

Teneroni homemade