Melanzane sott’olio in barattolo

 

Alzi la mano chi non ha mai mangiato questa grande prelibatezza, il sapore dell’estate tutto l’anno e sempre a portata di mano. Estremamente versatile e adatta a qualsiasi piatto.
Oggi vi propongo questa ricetta speciale di mia suocera con tutti i trucchi e suggerimenti.

melanzane sott'olio
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti melanzane sott’olio

  • 3 kgmelanzane ovali nere
  • 1 lacqua
  • 1500 laceto di vino bianco
  • q.b.sale
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.olio di semi di girasole
  • 3 spicchiaglio
  • 1 ciuffoprezzemolo
  • 1 cucchiaioorigano

Preparazione

  1. Lavare accuratamente le melanzane e togliere le 2 estremità. Pelarle con un pelapatate cercando di togliere quanta meno polpa possibile, poi tagliarle prima a fette spesse 1/2 cm poi a bastoncini (la dimensione dei bastoncini dipende dal vostro gusto, non deve essere né troppo grosso e neanche troppo sottile).

    Cospargere col sale (fino o grosso, il per questione di abitudine scelgo il fino) tutte le melanzane tagliate (mi raccomando, senza esagerare, io aggiungo circa 1 cucchiaio di sale ogni 3 manciate di melanzane, ma il tutto dipende dal vostro gusto personale) e mescolarle per bene con le mani in modo che siano tutte a contatto col sale.

    Sistemare tutte le melanzane salate in uno scolapasta, coprire con un piatto e sistemarvi un peso sopra (io di solito uso delle bottiglie d’acqua) facendole rimanere così per 3-4 ore, in modo da perdere liquidi di vegetazione e l’amaro.

    Al termine di questo tempo far bollire l’acqua con l’aceto, versarvi all’interno (solo quando è a bollore) 2 manciate di melanzane alla volta, allargarle in modo da farle cuocere per bene e dal momento del tuffo in acqua/aceto cronometrare 10 secondi (io semplicemente conto fino a 10), mescolandole con una forchetta nel frattempo. Trascorsi i 10 secondi scolarle con una schiumarola e sistemarle ben allargate su un panno pulito, facendole raffreddare completamente.

    Attenzione: prima di tuffare la seconda manciata di melanzane nel liquido attendere che sia arrivato di nuovo a bollore.

    Non appena tutte le melanzane saranno cotte e ben raffreddate posizionarle nuovamente nello scolapasta, coperte da un piatto e con un peso sopra. Lasciarle così per una nottata.

    Il giorno successivo condire le melanzane con olio evo, aglio a pezzetti, prezzemolo e origano (per chi volesse anche peperoncino).

    Sistemarle poi nei vasetti sterilizzati premendo con il dorso di un cucchiaio, in modo da compattarle bene ed evitare quanto più possibile bolle d’aria. Coprire tutte le melanzane con olio di girasole e chiudere il coperchio stringendo bene.

    Tenere sotto controllo i barattoli per 1 settimana, nel caso ci siano muffe e strabordamenti di olio il barattolo con le melanzane all’interno non va consumato assolutamente.

    Si conservano in un luogo buio e fresco per circa 1 anno. All’apertura non serve posizionarle in frigo, basterà compattare nuovamente le melanzane e coprirle sempre completamente con olio di girasole.

Consigli

Per altre ricette di conserve clicca qui

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.