Friselline con lievito madre (licoli) integrali

 

Personalmente adoro le friselline, ma adoro ancor di più queste friselline con lievito madre.
Non avete il licoli, ma tanta voglia di friselline? ecco a voi le classiche con lievito di birra (qui la ricetta).
Sono deliziose farcite in qualsiasi modo, sia salato che dolce.

friselline con lievito madre
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Porzionicirca 12 pezzi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti friselline con lievito madre integrali

  • 200 gfarina integrale
  • 200 gfarina 0
  • 260 gacqua
  • 15 gsale
  • 50 gsemi di girasole

Preparazione

  1. Per questa ricetta è possibile usare anche l’esubero di licoli (rinfrescato da 1 gg fuori dal frigo o 2-3 gg in frigo) oppure il licoli al pre-collasso.

    Sciogliere il licoli nell’acqua, mescolando con una forchetta. Aggiungere pian piano le farine, mescolando sempre con la forchetta, i semi di girasole e il sale. Impastare con le mani nella ciotola dove si trova l’impasto dato che si presenterà piuttosto morbido e appiccicoso. Coprire con un panno asciutto e far riposare per 30 minuti. Al termine, con le mani ben inumidite, fare delle pieghe in ciotola prelevando un po’ di impasto dai bordi della ciotola e portandolo verso il centro.

    Coprire con pellicola, far riposare 1 ora a temperatura ambiente, poi far lievitare per 1 notte in frigo (potete anche omettere questo passaggio facendo lievitare fino al raddoppio a temperatura ambiente, io faccio il passaggio in frigo per avere un prodotto ancora più digeribile).

    Estrarre dal frigo l’impasto e far acclimatare a temperatura ambiente per 1 ora circa. Rovesciare su un piano infarinato tutto l’impasto e ricavare dei pezzetti di circa 100-120 g ognuno. Creare una pallina tonda con ogni pezzo di impasto e far riposare per 30 minuti sul piano infarinato.

    Al termine bucare al centro di ciascuna pallina con il pollice e allargare man mano il buco fino a formare una ciambella. Far riposare su una teglia per circa 30 minuti poi cuocere in forno già caldo statico a 200° per 30 minuti. Estrarre e lasciar intiepidire su una griglia.

    Non appena saranno ben intiepidite tagliare in 2 metà la ciambella e sistemarle su una teglia con la parte tagliata verso l’alto. Far asciugare in forno già caldo a 230° ventilato fino a completa doratura (regolatevi man mano col vostro forno).

Consigli

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.