Crea sito

TARALLI PUGLIESI CLASSICI

Una ricetta classica per preparare i taralli pugliesi, senza lievito. Il segreto della loro croccantezza sta nell’utilizzo del vino bianco al posto di metà dose di acqua.
Perfetti così, possono essere aromatizzati in mille modi come ad esempio semi di finocchio, peperoncino o rosmarino! Provateli tutti!

tarallini pugliesi classici
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni50 pezzi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 240 gfarina 0
  • 40 gacqua
  • 40 gvino bianco
  • 40 golio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiainosale
  • q.b.pepe

Preparazione

  1. taralli pugliesi

    In una ciotola impastare assieme gli ingredienti liquidi, quindi aggiungere la farina, poi sale e pepe.

    Formare una palla e farla riposare 10 minuti nella pellicola. Poi rimpastarla e tagliarla a fettine, quindi farne dei rotolini.

  2. taralli pugliesi

    Tagliarli in pezzetti di circa 4 cm. Arrotolarli attorno al dito ogni pezzetto di impasto e premere per chiudere bene i taralli pugliesi.

  3. taralli pugliesi

    Lessarli in acqua salata finchè non vengono a galla. Far asciugare leggermente i taralli pugliesi su un panno da cucina.

  4. Infornare a 180°C per 25-30 minuti, controllando che non si asciughino troppo.

Note

Su Instagram trovate anche una breve videoricetta per preparare i vostri taralli pugliesi. Si conservano in un sacchetto per alimenti ben chiuso, mantenendone il gusto e la croccantezza.

Potete provare anche le mie TRECCINE AROMATIZZATE per arricchire il vostro cestino del pane!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.