Crea sito

SCRIPPELLE TERAMANE

Le scrippelle teramane sono una base indispensabile per preparare molte ricette abruzzesi come e “scrippelle mbusse” oppure il “timballo teramano”, immancabili durante le feste e non solo. Le scrippelle sono sottilissime crepes salate a base di acqua, farina e uova. Ecco come prepararle!

scrippelle teramane
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura2 Minuti
  • Porzioni20 pezzi
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 8uova
  • 200 gfarina 00 (8 cucchiai circa)
  • 400 mlacqua (2 bicchieri circa)
  • q.b.sale

Preparazione

  1. impasto per scrippelle teramane

    Per preparare l’impasto delle scrippelle teramane, sbattete bene le uova con una frusta finchè non sono belle spumose. Aggiungete poi la farina poca alla volta per rendere l’impasto liscio.

    Infine aggiungete a filo l’acqua ed il sale. La consistenza giusta è molto liquida e vellutata (le prime volte è meglio filtrarla con un colino prima di utilizzarla per eliminare tutti i grumi).

  2. scrippelle

    Prendete una padella antiaderente piatta, quella per le crepes anche meglio, fatela scaldare bene e ungetela con un tovagliolo leggermente imbevuto di olio extravergine d’oliva.

    Sollevare la padella dal fuoco, versare un mestolo di impasto e far ruotare la padella velocemente per coprire tutta la superficie e non lasciare buchi.

    Quando i bordi cominciano a sollevarsi dalla padella, è ora di girarla. La cottura è velocissima, circa 2 minuti.

    Con la cottura potete anche verificare se la consistenza che avete ottenuto è corretta: se l’impasto non scorre bene e non forma uno strato fluido ed uniforme vuol dire che è troppo densa; se invece si formano tutte bollicine sulla superficie vuol dire che è troppo liquida. Non preoccupatevi, siete sempre in tempo per correggerla, anche di sale!

  3. scrippelle teramane

    Quando le scrippelle teramane sono pronte, fatele raffreddare su un canovaccio, poi potete sistemarle una sopra l’altra.

Note

Le scrippelle teramane si conservano in frigo avvolte nello strofinaccio, oppure potete congelarle nello stesso modo, soprattutto se non le utilizzate subito perchè possono formarsi dei puntini neri sulla superficie che non sono belli da vedere.

Ora non vi resta che provare a preparare il mitico TIMBALLO TERAMANO!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.