Crea sito

PINK TART (CROSTATA AL BOCCONOTTO)

crostata al bocconotto

Più buono di una crostata, c’è solo una crostata al bocconotto, un dolcetto tipico di Montorio Al Vomano (Teramo) a base di confettura d’uva (qui la mia ricetta del BOCCONOTTO MONTORIESE). In onore della festa della donna ho aggiunto la barbabietola alla pasta frolla per farla diventare rosa, da qui il nome pink tart. Io ho utilizzato la confettura che avevo preparato qualche mese fa (qui la ricetta: CONFETTURA D’UVA SENZA ZUCCHERI AGGIUNTI).

  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni10 pezzi
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la base

  • 2Uova
  • 100 mlOlio di semi
  • 1 bustinaLievito in polvere per dolci
  • 100 gZucchero
  • 350 gFarina
  • 25 q.b.Barbabietole precotte

Per il ripieno

  • 1 vasettoConfettura d’uva
  • 50 gMandorle pelate
  • 40 gCioccolato fondente
  • q.b.Cannella in polvere
  • q.b.Vanillina
  • q.b.Scorza di limone (facoltativo)

Preparazione

La base

  1. Per prima cosa, tagliare a pezzetti e cuocere con un cucchiaio di acqua la barbabietola, quindi frullarla e passarla al setaccio.

  2. In primo luogo, rompere le uova in una ciotola, poi aggiungere olio e zucchero, infine in aggiunta unite anche il succo di barbabietola.

  3. Mescolare quindi con una frusta e poi aggiungere poco per volta la farina ed il lievito setacciati. Dare forma all’impasto e continuare a lavorarlo su un piano fin quando non diventa omogeneo e non appiccicoso.

  4. Stendere con il mattarello la pasta alta circa 3-5 mm, mettendo sul piano un foglio di carta forno e un po’ di farina. Prendere nel frattempo gli stampini, oliarli ed infarinarli. Ricavare poi dei cerchi di pasta frolla, sollevarli e spostarli all’interno degli stampini facendo aderire bene e tagliate l’eccesso sui bordi.

La decorazione

  1. Con la frolla avanzata realizzate ora la decorazione a roselline per la pink tart. Stendere nuovamente la pasta sottile e ricavare (anche con un tappo di bottiglia) dei cerchietti di pasta frolla. Metterli in fila leggermente sovrapposti facendo aderire bene la parte sovrapposta.

  2. Cominciate quindi ad arrotolare la striscia di cerchietti su se stessa, quindi tagliate in due il cilindro ottenuto. Aprite leggermente i petali delle vostre roselline e tagliate l’eccesso alla base se c’è.

Il ripieno

  1. ripieno bocconotto

    Per il ripieno al bocconotto, tostate le mandorle pelate, quindi tritatele finemente con il mixer. Allo stesso modo potete tritare il cioccolato fondente, ma io ad esempio lo grattugio. Se volete potete anche aggiungere della scorza di limone grattugiata ma non tutti lo mettono nel ripieno dei bocconotti. Mescolate ora le mandorle, il cioccolato ed il limone con la confettura d’uva. Infine aggiungete anche la cannella e la vanillina.

Assemblaggio e Cottura

  1. crostata al bocconotto

    In conclusione, assemblate le vostre pink tart mettendo prima il ripieno al bocconotto montoriese, poi la rosellina al centro. Infornate a 180° in forno statico per 15-20 minuti, sempre controllando di tanto in tanto la cottura. Fate raffreddare bene prima di toglierle dallo stampino.

Note

La pink tart al bocconotto è una variante un po’ particolare, se volete preparare la classica crostata ecco qui la mia versione: CROSTATA SENZA BURRO. Se invece vi è piaciuta l’idea di una crostata rosa, eccone qui un’altra versione: CROSTATA CON CONFETTURA DI MELE E BARBABIETOLA. Fatemi sapere qual è la vostra preferita!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.