PEPERONI ARROSTITI IN FORNO

Qualche giorno fa ho deciso di comprare una cassetta di peperoni cornetti e farne così scorta per l’inverno: interi da fare ripieni, a strisce da fare fritti ed infine i miei preferiti, quelli arrostiti! Contorno gustoso e anche digeribile visto che i peperoni vengono privati della pelle; vediamo come preparalo!

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni:
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 20 Peperoni (rossi)
  • q.b. Prezzemolo
  • q.b. Aglio
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Per prima cosa, preriscaldare il forno al massimo (200°-220°). Nel frattempo bisogna lavare i peperoni senza togliere il picciolo e poi metterli ad asciugare su della carta da cucina.

  2. Prendere un peperone alla volta ed ungerlo con dell’olio d’oliva massaggiando con le mani; questa operazione servirà a far staccare meglio la pelle. Disporre su una teglia con la carta da forno ed infornare (se fate più di una teglia potete metterle insieme e ogni tanto invertire la posizione).

    Cuocere per circa 10-15 minuti, finchè non si inizia a bruciacchiare ed annerire la pellicina. Il peperone arrosto non deve essere troppo cotto, altrimenti non si riuscirà a spellare.

    Una volta anneriti all’esterno, prenderli delicatamente ed infilarli in un sacchetto di plastica o in una ciotola chiusa con la pellicola: l’umidità aiuterà a far staccare la pelle in poco tempo.

    Una volta freddi, aprire il peperone, pulirlo dai semi e dai filamenti interni, poi girarlo con la pelle verso l’alto ed eliminare anche quella. A questo punto, io li taglio a listarelle, ma potete scegliere una qualsiasi forma; poi li metto in uno scolapasta in modo che perdano il liquido in eccesso.

Note

Peperoni da conservare o da mangiare subito?

Per conservarli, sistemateli in dei sacchetti di plastica facendo delle piccole porzioni, nel sacchetto potete mettere anche un ciuffo di prezzemolo, ma non gli altri condimenti: li aggiungerete una volta scongelati.

Per mangiarli subito, conditeli con olio, sale, prezzemolo tritato e uno spicchio d’aglio; io consiglio di far insaporire per almeno mezz’ora prima di mangiarli.

Precedente CONFETTURA D'UVA SENZA ZUCCHERI AGGIUNTI Successivo CROSTATA SENZA BURRO

Lascia un commento