Crea sito

PEPATELLI ABRUZZESI ALLE MANDORLE

Il Natale si avvicina, ed i pepatelli abruzzesi, anzi teramani, ne sono uno dei più apprezzati simboli. Caratterizzati dall’inconfondibile odore di miele ed arancia e con quel retrogusto piccantino dato dal pepe nero. Preprararli è facilissimo!

pepatelli abruzzesi
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni60 pezzi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gFarina tipo 2 (farina debole)
  • 400 gMandorle (con la pelle)
  • 400 gMiele
  • 1 gPepe nero
  • 1Arancia (solo la scorza)

Preparazione

  1. ingredienti pepatelli

    Per la buona riuscita di questa ricetta, è indispensabile scegliere buoni ingredienti. Io ho utilizzato un’arancia non trattata e il miele del contadino.

    Inoltre consiglio di utilizzare una farina integrale o semi-integrale (anche chiamata di “tipo 2”). Queste farine si dicono “deboli” perchè hanno poca forza lievitante e un basso contenuto di glutine.

  2. mandorle tostate

    Per prima cosa, tostare leggermente in padella le mandorle con tutta la pellicina.

  3. miele e arancia

    Nel frattempo, scaldare il miele per qualche minuto con la scorza di arancia grattugiata.

    Aggiungere quindi le mandorle all’interno e versare l’impasto nella farina precedentemente mescolata al pepe.

  4. Impastare prima nella ciotola, poi continuare a lavorare sul piano l’impasto ungendosi le mani per evitare che si attacchi.

    Una volta che l’impasto è ben amalgamato, fare due filoncini larghi circa 8 cm e schiacciare leggermente la superficie.

  5. pepatelli abruzzesi

    Ora, infornare a 180°C in forno statico per circa 30 minuti, ma regolatevi ad occhio: i filoncini devono essere appena dorati.

    Quando sono cotti, tagliarli subito a fettine spesse 3-5 mm e disporle su una gratella finchè non asciugano.

    Ecco infine pronti i pepatelli abruzzesi!

Note

Se li volete rendere ancora più croccanti, passateli in forno dopo averli tagliati per 2-3 minuti.

Per una versione un po’ diversa dal solito, provate a realizzarli con altra frutta secca come i pistacchi o le nocciole!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.