GIRASOLI ALLA CURCUMA RIPIENI DI RICOTTA CON CARCIOFI E GRANELLA DI PISTACCHIO

I ravioli di ricotta sono un grande classico, ma questi sono una mia rivisitazione: all’impasto della pasta all’uovo ho aggiunto della curcuma che ha dato ai girasoli il suo caratteristico colore giallo vivo.

Possono essere conditi nel più svariati modi, io ho scelto i carciofi ed una croccantissima granella di pistacchi.

  • Preparazione: 1 Ore
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per i ravioli

  • 1 Uova (medie)
  • 100 g Farina (00)
  • 250 g Ricotta vaccina
  • q.b. Maggiorana
  • q.b. Scorza di limone
  • 15 g Curcuma in polvere
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Per il condimento

  • 2 Carciofi
  • q.b. Succo di limone
  • q.b. Pistacchi
  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe (nero)
  • q.b. Olio extravergine d'oliva

Preparazione

Il ripieno

  1. Iniziare preparando il ripieno dei ravioli in modo tale da farlo riposare ed insaporire.

    Mescolare la ricotta con un pizzico di sale, una macinata di pepe nero, la scorza grattugiata di limone e della maggiorana fresca. Io l’ho usata perchè ce l’ho nel mio giardino, ma se preferite potete utilizzare anche il prezzemolo.

    Una volta mescolato il tutto, coprirlo con della pellicola e lasciarlo in frigo.

I girasoli

  1. Per cominciare a preparare l’impasto, disporre a mo’ di fontana la farina, in modo da creare una cavità nel mezzo. Sbattere le uova al centro aggiungendo la curcuma in polvere e poi incorporare piano la farina.

    Formare un panetto e farlo riposare per una mezz’ora, poi lavorarlo un po’ e stenderlo sottilmente con la macchina per la pasta. Disporre le sfoglie su un piano leggermente infarinato.

  2. A questo punto si realizzano i ravioli che in questo caso, dato il loro colore giallo e la particolare forma, ho chiamato girasoli.

    Con l’aiuto di un cucchiaino formare dei piccoli mucchietti di ripieno disponendoli su uno dei due rettangoli stesi a circa 3 cm gli uni dagli altri. Con un’altra sfoglia ora ricoprire i ravioli avendo cura di far uscire l’aria in eccesso e premendo bene i bordi. Se la sfoglia vi sembra un po’ secca potete aiutarvi inumidendo i bordi con dell’acqua.

    Infine, con l’aiuto di uno stampo per biscotti ora potete dare la forma che preferite ai ravioli. In mancanza di uno stampo, una rotellina o il coltello vanno benissimo lo stesso.

Il condimento

  1. Pulire i carciofi, tagliarli a fettine sottili ed immergerli in acqua e limone per evitare che anneriscano. I gambi invece io li ho tritati finemente a coltello per dare due diverse consistenze al condimento dei ravioli. Potete anche frullarli in modo da realizzarne una crema, ma io preferisco tagliarli a coltello.

    Fare un soffritto di olio e aglio, poi aggiungere i gambi dei carciofi e anche quelli tagliati a fettine. Portare a cottura con un po’ d’acqua se necessario, salare ed eliminare l’aglio.

    Per i pistacchi invece, se scegliete quelli già sgusciati, basta semplicemente tritarli a coltello e tostarli in una padella senza bisogno di aggiungere nulla.

    Se avete problemi con i carciofi potete seguire le istruzioni che trovate qui: https://ricette.giallozafferano.it/Come-pulire-i-carciofi.html 

Cottura ed Impiattamento

  1. Cuocere i girasoli in abbondante acqua salata per 3 minuti, scolarli e saltarli nel condimento di carciofi. Impiattare i ravioli ed in ultimo aggiungere una macinata di pepe e la granella di pistacchi.

Note

I ravioli in eccesso possono essere conservati in congelatore.

Sono ottimi anche con un sugo di pomodoro semplice! Provate e non ve ne pentirete.
Precedente MEZZA PENNA AL RAGU' DI TONNO FRESCO CON POMODORINI GIALLI Successivo MACCHERONCINI CON SALSA DI ZUCCHINE, MAZZANCOLLE, DATTERINI GIALLI E BACON

Lascia un commento