Pasta alla Norma

Gustosissima con le melanzane fritte e la ricotta salata, la pasta alla norma conquista per la sua genuinità e per il sapore deciso. Il piatto nasce a Catania, in Sicilia. Sembra che il nome sia legato alla “Norma”, celebre opera del compositore Vincenzo Bellini. La pietanza venne ufficializzata per la prima volta proprio la stessa sera della premiere mondiale dell’opera di Bellini, il 26 dicembre 1831 e quindi si ritiene che fosse stata inventata proprio in onore del compositore.

  • CucinaItaliana

Ingredienti per la pasta alla norma

  • 340 gmaccheroni
  • 2melanzana
  • 100 gpassata di pomodoro
  • 150 gpomodori pelati
  • q.b.basilico
  • 100 gricotta salata
  • 2 spicchiaglio
  • q.b.sale fino
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Preparazione della pasta alla Norma

  1. Tagliate a cubetti le melanzane e friggetele in olio extravergine di oliva.Scolatele e mettetele in un piatto con carta assorbente da cucina, per eliminare l’olio in eccesso. In una padella soffriggete l’aglio e versate i pomodori e la passata. Salate e fate cuocere per una decina di minuti.

    Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e scolatela molto al dente. Versatela nella padella e mescolate al pomodoro. Aggiungete le melanzane e grattugiate la ricotta salata.

    Aggiungete del basilico.Servite la pasta alla norma, grattugiando ancora un po’ di ricotta.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!