TAGLIATELLE FRITTE DOLCI

Le tagliatelle fritte dolci sono dei tipici dolci del periodo di carnevale della mia regione: l’Emilia Romagna. La ricetta che vi propongo è un poco modificata dall’originale, aggiustata nel tempo in base ai gusti della mia famiglia. Croccanti e caramellate sono molto golose, fatte con pochi ingredienti e qualche trucchetto. Queste tagliatelle sono indicate anche per un party in maschera nei buffet per i bambini.

Per non perdere le mie ricette seguimi su Facebook.

Tagliatelle fritte dolci. Dolci tradizionali di Carnevale dell'Emilia Romagna
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni6 Persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaRegionale Italiana

Ingredienti

Per la pasta frolla

  • 300 gFarina 00
  • 50 gZucchero
  • 4 gLievito in polvere per dolci
  • 3Uova medie
  • 1 pizzicoSale

Per la farcia

  • 100 gZucchero
  • Scorza di 1 limone
  • Scorza di 1 arancia
  • q.b.Cointreau

Inoltre:

  • 1Albume per spennellare
  • 1 lOlio di semi di girasole

Strumenti

  • Planetaria
  • Spianatoia
  • Sfogliatrice
  • Padella per friggere
  • Carta paglia o carta assorbente da cucina

Preparazione

  1. Iniziamo a preparare l’impasto delle tagliatelle fritte dolci inserendo la farina, lo zucchero, le uova, il lievito e un pizzico di sale nella planetaria.

  2. Impastare sino a quando la frolla s’incorda al gancio. Versarla sulla spianatoia e lisciarla un poco creando una palla.

  3. Lasciare riposare l’impasto per circa una mezz’oretta coperto da una pellicola alimentare.

  4. Nel frattempo prepariamo la farcia delle tagliatelle, miscelando insieme le scorze del limone e dell’arancia assieme ai 100 g di zucchero semolato.

  5. Aggiungere poco alla volta il liquore Cointreau, sino a rendere la farcia una crema spalmabile.

  6. Mi raccomando di non farla troppo liquida, in quanto pregiudicherebbe l’esito finale delle tagliatelle. Mettere la crema nel frigo a marinare.

  7. Riprendere la frolla e tirarla con la macchina per la pasta a uno spessore di due o tre millimetri. Nella mia macchina arrivo al penultimo foro.

  8. Continuare sino a esaurimento dell’impasto. A questo punto cospargere la frolla con la farcia tenuta da parte.

  9. Arrotolare le sfoglie belle strette e sigillarle con l’albume sbattuto. Continuare con tutta la frolla farcita.

  10. Iniziare a scaldare l’olio di semi di girasole in una padella per fritti. Questo tipo di olio lascia meno unto il fritto.

  11. Iniziare a tagliare le tagliatelle a uno spessore di 1 cm circa, partendo ovviamente dalla prima sfoglia arrotolata.

  12. Appena l’olio raggiunge il punto fumo, iniziare a friggere le tagliatelle sino a quando si vedrà lo zucchero caramellato.

  13. Adagiare i dolci sopra a della carta paglia o carta assorbente da cucina e lasciarli raffreddare.

  14. Le tagliatelle fritte dolci sono pronte per essere servite con un vino come il Moscato d’Asti.

    BUONA DEGUSTAZIONE!!!

Consigli

Consiglio di conservare le tagliatelle fritte dolci in un contenitore ermetico a temperatura ambiente, anche se l’ideale sarebbe consumarle nel giorno stesso. Una volta i nostri proavi le inzuppavano sia nel vino, ma anche a colazione nel caffelatte. Consiglio anche di provare la ricetta semplicissima dei galani veneti o delle golosissime castagnole.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sandra Bigarelli

Salve a tutti, sono un'appassionata di cucina e in special modo di dolci. Generalmente sono tradizionalista legata alla nostra cucina italiana, ma al tempo stesso non disdegno sperimentare con nuovi ingredienti dedicandomi a paesi orientali e non solo, dove usano spezie dal profumo particolare e dai colori sgargianti. Ho deciso di aprire un blog per avere sempre a portata di mano un mio personale diario riguardante alle ricette o notizie sulla nutrizione e salute, naturalmente parlando ed esponendo d'appassionata e non da addetta ai lavori. Spero che il mio diario vi piaccia e magari lasciate un commento con cui dialogare sugli articoli esposti... ;-) La mia ricetta preferita? La semplicità degli ingredienti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.