PANETTONE FARCITO

Il panettone farcito è un semplice dolce composto da due creme: una con mascarpone e marmellata di arance e l’altra sempre con mascarpone e crema spalmabile alle nocciole. Ogni anno nell’avvicinarsi delle feste natalizie c’è l’indecisione di scelta per il panettone. Personalmente preferisco i panettoni artigianali o fatti in casa come questo, che ogni anno lo ripropongo per la sua velocità. In questa occasione non ho fatto un panettone tradizionale, ma senza canditi e uvetta e, per chi ha voglia di cimentarsi nel creare il panettone fatto in casa consiglio questa ricetta di Pellegrino Artusi: Panettone Marietta. Vediamo come eseguire la ricetta

Per non perdere le mie ricette seguimi su Facebook

Panettone farcito: un panettone veloce fatto in casa farcito con due creme
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Porzioni15 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il panettone farcito

500 g mascarpone
400 g crema spalmabile alle nocciole
350 g marmellata di arance (dolce)
250 g panna fresca da montare
150 g latte
50 g rum (da pasticceria)
1 panettone (da 700 g circa)
q.b. cacao amaro in polvere
502,20 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 502,20 (Kcal)
  • Carboidrati 55,66 (g) di cui Zuccheri 28,36 (g)
  • Proteine 6,00 (g)
  • Grassi 29,16 (g) di cui saturi 15,93 (g)di cui insaturi 0,15 (g)
  • Fibre 2,41 (g)
  • Sodio 70,33 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti principali per la preparazione

3 Ciotole
1 Sbattitore
1 Bilancia
1 Spatola

Passaggi per il panettone farcito

Come già accennato nella prefazione, per chi preferisce il panettone fatto in casa senza elevati tempi di lievitazione deve iniziare proprio da questa preparazione seguendo tutti i passaggi cliccando qui.

Invece per chi vuole un panettone già confezionato può scegliere qualsiasi tipo di panettone, con canditi e uvetta, solo con uvetta, con gocce di cioccolato o semplice come nel mio caso.

Una volta deciso se fare o acquistare il panettone procedere nel seguente modo: in una caraffina miscelare insieme il latte con il rum. Questa sarà la bagna per il panettone.

Al posto di latte e rum si può fare uno sciroppo con 350 ml di acqua, 100 gr di zucchero e a ebollizione aggiungere 150 ml di rum per dolci lasciando in ebollizione per un minuto. Molto meno alcolico del latte e rum e adatto anche ai bambini. Volendo si può omettere del tutto il rum e aggiungere un aroma a piacere allo sciroppo.

Ora dedichiamoci alle creme al mascarpone. Ammorbidire il mascarpone con una spatola da pasticceria. Montare la panna e delicatamente incorporarla al mascarpone con lo sbattitore elettrico alla minima velocità, o in alternativa fare il tutto con la spatola .

Tenere da parte un poco di mascarpone e panna per ricoprire il panettone, circa un terzo del totale e dividere la restante crema in due ciotole.

Nella prima parte di crema aggiungere la marmellata di arance dolce, mescolando a mano con una spatola delicatamente per amalgamarla bene.

Nell’altra base al mascarpone aggiungere la crema di nocciole spalmabile, sempre mescolando delicatamente a mano.

Prendere il panettone e tagliarlo in tre parti, adagiare il fondo del panettone sopra a un piatto da portata di adeguate misure e bagnarlo bene con la miscela di latte e rum.

Versare sopra tutta la crema alle nocciole e mascarpone livellandola bene. Verrà un bel strato alto. Coprire la crema con il disco di mezzo del panettone e bagnare anche questo con latte e rum.

Spalmare sopra a questo disco tutta la crema di mascarpone e marmellata di arance. A questo punto prendere la calotta del panettone rovesciarla e bagnarla molto bene con la bagna. Adagiare la calotta sopra alla crema alle arance.

Inserire il panettone nel frigo per far assemblare tutti gli aromi per due orette. A questo punto estrarre il panettone farcito dal frigo e coprirlo con la restante crema al mascarpone tenuta da parte. Rimettere il panettone nel frigo sino la momento di servirlo.

Il panettone farcito è pronto per essere servito spolverizzato con il cacao amaro e abbinato a un buon spumante brut.

Panettone farcito: un panettone veloce farcito con due golose creme

BUONA DEGUSTAZIONE!!!

Altri modi per servire il panettone farcito

Un altro modo per servire questo panettone è ricoprirlo con la pasta di zucchero come nella foto all’inizio della ricetta o come in quella sottostante:

L’importante è la fantasia, ma soprattutto coinvolgere i bambini nella creazione di pupazzi di neve, fiocchi di neve, monetine, alberelli, fiocchi etc… La pasta di zucchero si metterà sopra al panettone farcito appena che lo abbiamo ricoperto con la crema di mascarpone e panna. Per facilitare la lavorazione consiglio di scaldare un poco la PDZ nel forno a microonde per 5 secondi.

Consigli

Conservare il panettone farcito nel frigo per non più di tre giorni. Consiglio di provare anche la cheesecake di pandoro, la mattonella di panettone (che è farcita con le stesse creme), tartufi di panettone e per chi vuole cimentarsi anche il Pandoro di Verona.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sandra Bigarelli

Salve a tutti, sono un'appassionata di cucina e in special modo di dolci. Generalmente sono tradizionalista legata alla nostra cucina italiana, ma al tempo stesso non disdegno sperimentare con nuovi ingredienti dedicandomi a paesi orientali e non solo, dove usano spezie dal profumo particolare e dai colori sgargianti. Ho deciso di aprire un blog per avere sempre a portata di mano un mio personale diario riguardante alle ricette o notizie sulla nutrizione e salute, naturalmente parlando ed esponendo d'appassionata e non da addetta ai lavori. Spero che il mio diario vi piaccia e magari lasciate un commento con cui dialogare sugli articoli esposti... ;-) La mia ricetta preferita? La semplicità degli ingredienti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.