MARMELLATA DI FRAGOLE

La marmellata di fragole con poco zucchero, solo il 28% sul totale e golosamente vanigliata è un modo semplice e abbastanza veloce per conservare questo frutto anche nella stagione invernale. Questa marmellata del tutto naturale è adatta per colazione sopra a una fetta biscottata, per farcire torte e crostate o, come piace a me, mangiata a cucchiaiate.

Per non perdere le mie ricette seguimi su Facebook.

Marmellata di fragole. Semplice e golosa con un retrogusto alla vaniglia
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 10 Minuti
  • Porzioni2 Vasetti da 250 g
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
181,91 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 181,91 (Kcal)
  • Carboidrati 47,10 (g) di cui Zuccheri 43,63 (g)
  • Proteine 0,95 (g)
  • Grassi 0,37 (g) di cui saturi 0,02 (g)di cui insaturi 0,25 (g)
  • Fibre 2,85 (g)
  • Sodio 1,99 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per la preparazione della marmellata di fragole

  • 700 gfragole (peso già pulite)
  • 200 gzucchero
  • 2 bustinevanillina (in alternativa 1 bacca di vaniglia)
  • 1limone (succo e scorza)

Strumenti principali

Preparazione della marmellata di fragole

  1. Il primo passaggio per la preparazione della marmellata di fragole è partire da quest’ultime.

  2. Lavare sotto l’acqua corrente le fragole e inserirle all’interno di un contenitore traforato, tipo un colino o scolapasta.

  3. Togliere le foglie e le parti non commestibili. Tagliarle in sei pezzi, se più grandi anche in otto parti e inserirle nella pentola.

  4. Aggiungere lo zucchero, la scorza e il succo del limone e la vanillina. Mescolare per distribuire lo zucchero su tutti i pezzi delle fragole.

  5. Per chi utilizza la bacca di vaniglia inciderla per il lungo con un coltello affilato e sempre con lo stesso coltello togliere i semini all’interno, aggiungendoli alle fragole.

  6. Portare la pentola sul fuoco medio sino a ebollizione e mescolando ogni tanto per non fare attaccare le fragole al fondo.

  7. Una volta che raggiungono l’ebollizione, passare la pentola sopra a un fornello piccolo al minimo. Lasciare cuocere e ritirare il composto per un’ora e dieci minuti.

  8. La marmellata sarà pronta quando facendo cadere una goccia sopra a un piattino, messo prima per dieci minuti nel congelatore, inclinandolo non scivolerà giù.

  9. Nel frattempo prepariamo i vasetti sterilizzandoli velocemente in questo modo: inserire circa due dita di acqua al loro interno.

  10. Mettere i vasetti senza tappo nel microonde per 3 minuti alla potenza massima.

  11. Con uno strofinaccio pulito estrarre i vasetti, svuotarli dall’acqua bollente e capovolgerli sopra a un canovaccio. Lasciarli asciugarli senza toccare l’interno.

  12. Una volta che la marmellata è pronta trasferirla subito nei vasetti. Chiudere i vasetti e metterli a testa in giù per creare il sottovuoto.

  13. La marmellata di fragole è pronta per le nostre dispense.

    BUONA DEGUSTAZIONE!!!

Consigli

Consiglio di conservare la marmellata in luogo fresco e buio tipo una dispensa, una cantina ecc… Per chi vuole una marmellata più dolce consiglio di inserire solo metà del succo di limone e aggiungere 50 g di zucchero in più. Personalmente non ho frullato a fine cottura la marmellata perchè le fragole nel cuocere hanno perso consistenza, comunque è possible anche rendere la marmellata più liscia utilizzando un frullatore a immersione e rimettendola sul fuoco a addensare un poco. Le fragole? Ottime anche in cibi salati come nel risotto o gli involtini di salmone e fragole.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sandra Bigarelli

Salve a tutti, sono un'appassionata di cucina e in special modo di dolci. Generalmente sono tradizionalista legata alla nostra cucina italiana, ma al tempo stesso non disdegno sperimentare con nuovi ingredienti dedicandomi a paesi orientali e non solo, dove usano spezie dal profumo particolare e dai colori sgargianti. Ho deciso di aprire un blog per avere sempre a portata di mano un mio personale diario riguardante alle ricette o notizie sulla nutrizione e salute, naturalmente parlando ed esponendo d'appassionata e non da addetta ai lavori. Spero che il mio diario vi piaccia e magari lasciate un commento con cui dialogare sugli articoli esposti... ;-) La mia ricetta preferita? La semplicità degli ingredienti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.