BASE PER PANE E PIZZA

Ci sono vari modi di fare i prodotti da forno… ho adottato una ricetta che la uso come base sia per il pane che per la pizza, focaccia, hot dog e perchè no? Anche per il gnocco fritto con meno grassi… Vediamo nel procedimento la ricetta base per pane e pizza

Per non perdere le mie ricette seguimi su Facebook.

Base per pane e pizza. Impasto veloce per lievitati da forno
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Porzioni4 Persone
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti della base per pane e pizza

  • 500 gfarina Manitoba
  • 200 mllatte (tiepido)
  • 100 mlacqua (tiepida)
  • 50 golio extravergine d’oliva
  • 15 glievito di birra fresco (in estate usare 7 grammi)
  • 10 gsale
  • 1 cucchiainomiele di acacia

Strumenti

  • 1 Caraffa graduata
  • 1 Ciotola
  • 1 Spianatoia
  • 1 Planetaria

Preparazione della base per pane e pizza

Preparazione dell’impasto a mano

  1. Iniziamo la nostra base con lo sciogliere il lievito nell’acqua e latte tiepidi miscelati assieme poi unire l’olio ed emulsionare.

  2. Mettere la farina in una terrina con il sale setacciati assieme e a questo punto unire i liquidi con il lievito e il cucchiaino di miele.

  3. Impastare bene sino a quando non sia bel omogeneo.

  4. Passare l’impasto sulla spianatoia e lavorarlo sino a quando non sia del tutto malleabile e non più appiccicoso.

  5. Lasciare lievitare la base per due ore coperta in una terrina unta di olio e lontano da correnti d’aria.

  6. La base dovrà essere raddoppiata, prima di utilizzarla. Ecco pronta la base per pane e pizza.

Preparazione dell’impasto con la planetaria

  1. In una caraffa graduata sciogliere il lievito di birra nell’acqua miscelata al latte, che dovranno essere tiepidi.

  2. Nella ciotola della planetaria inserire la farina e il sale. Azionare per miscelare.

  3. A questo punto aggiungere il miele e l’olio, sempre tenendo azionata la planetaria, assieme al latte miscelato con l’acqua e il lievito.

  4. Continuare a impastare sino a quando il composto non si incorderà al gancio della planetaria.

  5. Trasferire la base per pane e pizza in una ciotola capiente o dividere l’impasto in due ciotole. Coprire e lasciare lievitare per due ore prima di utilizzarla.

Come fare il pane, la pizza, la focaccia e gli hot dog

  1. Formare il pane nella forma preferita. Per qualche idea pagnottine rotonde da 60 g l’una, a forma di treccia o in un’unica pagnotta come il pane casareccio.

  2. Per la pizza stenderla e aggiungere pomodoro, mozzarella e le farciture che piacciono di più: prosciutto crudo, sottoli, funghi etc…

  3. Per gli hotdog stendere l’impasto, tagliarlo a striscioline da un centimetro per larghezza e arrotolarlo attorno ai wurstel, sino a ricoprirli per la loro lunghezza.

  4. Finito il prodotto che avete scelto lasciarlo lievitare nel forno spento senza più toccarlo per 6 ore minimo.

  5. Di solito preparo il tutto alla mattina, per poi cuocere alla sera. Più si lascerà lievitare e più i nostri manicaretti saranno digeribili.

  6. Accendere il forno a 180° nel forno statico o a 160° nel forno ventilato. Lasciare cuocere sino a quando saranno dorati e la cottura di vostro gradimento.

Come fare lo gnocco fritto leggero e le chizze

  1. Lasciare lievitare l’impasto sino al suo raddoppio, circa un’oretta in estate o due ore nella stagione fredda.

  2. Riprendere l’impasto tirarlo a macchina o con il mattarello ad uno spessore di 3/4 mm e tagliare il gnocco nelle forme classiche rettangolari.

  3. Per le chizze farcire la base secondo ai propri gusti, vi consiglio di provare le chizze con la zucca.

  4. Friggete in olio di semi di mais caldo e lasciarlo scolare su un foglio assorbente.

  5. Servire con salumi e formaggi vari. Per quanto riguarda al vino, consiglio un buon lambrusco di Sorbara.

  6. BUONA DEGUSTAZIONE!!!

Consigli

Mi sento di consigliare di utilizzare farine di ottima qualità, in quanto è la principale responsabiele della buona riuscita della ricetta. Se vi piacciono le ricette tradizionali vi lascio quella del mio gnocco fritto emiliano e della focaccia genovese.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sandra Bigarelli

Salve a tutti, sono un'appassionata di cucina e in special modo di dolci. Generalmente sono tradizionalista legata alla nostra cucina italiana, ma al tempo stesso non disdegno sperimentare con nuovi ingredienti dedicandomi a paesi orientali e non solo, dove usano spezie dal profumo particolare e dai colori sgargianti. Ho deciso di aprire un blog per avere sempre a portata di mano un mio personale diario riguardante alle ricette o notizie sulla nutrizione e salute, naturalmente parlando ed esponendo d'appassionata e non da addetta ai lavori. Spero che il mio diario vi piaccia e magari lasciate un commento con cui dialogare sugli articoli esposti... ;-) La mia ricetta preferita? La semplicità degli ingredienti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.