In MUFFIN E DOLCETTI

STRUFFOLI AL MIELE

Cosa non manca mai sulla tavola del tuo Natale?

Non c’è 25 dicembre che ricordi senza gli struffoli. 

O meglio cicerata, perchè a prepararli è mia nonna, e la sua ricetta è quella calabrese. 

Solitamente li prepara in due versioni, al miele e al vincotto di fichi, buonissime entrambe.

Senza dosi e senza uova, ricetta facilissima da preparare ed anche più leggera con la cottura nella friggitrice AIR FRYER OVEN di ARIETE.

 

La ricetta è sul mio blog, link diretto in bio e se la replicate taggatemi, vi condividerò nelle mie storie.

Ricetta in collaborazione con ARIETE

  • DifficoltàFacile
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 8 persone

Per gli struffoli

500 g farina 00
150 g zucchero semolato
1/2 bicchiere olio di semi
1/2 bicchiere vino bianco
1/2 bicchiere marsala
2 cucchiaini cannella in polvere

Per glassare

250 g miele

A mano, o con la planetaria, impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto elastico, liscio e non appiccicoso. 

Dovesse risultare troppo morbido aggiungere farina se invece fosse troppo duro aggiungere olio di semi. 

Dividere l’impasto in 5 parti e creare dei rotolini dal diametro di circa 1cm.

Tagliare i rotolini in tocchetti, 1 cm di lunghezza, come se si dovessero fare degli gnocchi. 

Arrotondare i pezzetti aiutandosi con i palmi delle mani. Non dovranno venire delle palline perfette ma saranno piuttosto irregolari dopo la cottura.

Ricoprire il cestello della friggitrice con della carta da forno o in alternativa ungerlo con un velo di olio di semi. 

Ungere anche gli struffoli leggermente con un pennello o un vaporizzatore, in modo che non si attacchino durante la cottura. 

Inserire nel cestello rotante 1/3 degli struffoli e cuocerli per circa 10-15 minuti a 200°, fin quando saranno diventati dorati (dipende dalle loro dimensioni).

In una padella scaldare il miele, versare gli struffoli, glassarli per bene e disporli su un piatto da portata a piramide e decorarli con zuccherini colorati o d’argento e qualche ciliegia candita. 

Si conservano sotto una campana di vetro per una settimana.