Tutti gli Articoli di

cimettolozucchero

In DOLCI IN FESTA/ TORTE

PAVLOVA CON CREMA ALLO YOGURT E AL LIMONE

Ecco la mia pavlova numero… ho perso il conto!

Non avrei scommesso un euro su questo dolce, non ho mai amato la meringa, invece questo dessert australiano mi ha da subito conquistata.

Croccante fuori, non gommosa e si scioglie in bocca, una vera delizia.

Ho provato diverse ricette e alla fine ho fatto mia quella di @cakeofgina, stavolta l’ho farcita con una crema allo yogurt ed un lemon curd senza burro, più liquido rispetto al tradizionale e più leggero.

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pavlova

150 g albumi
300 g zucchero extra fine
25 g amido di mais
1 cucchiaio aceto
1 cucchiaino estratto di vaniglia
1 pizzico cremor tartaro

Per la crema allo yogurt

200 g panna liquida per dolci
125 g yogurt bianco (io ho usato il Muller)
125 g zucchero a velo

Per il lemon curd senza burro

3 tuorli
130 g zucchero semolato
3 limoni (succo e scorza grattugiata)
35 g maizena
2 cucchiai da tavola acqua

Per decorare

200 g more e mirtilli

Preparare il lemon curd.

Grattugiare le scorze dei limoni e metterle in un pentolino insieme al succo.

Unire lo zucchero e la maizena, aggiungere l’acqua, mescolare fino ad ottenere una crema poi trasferire nel pentolino.

Cuocere a fuoco basso mescolando continuamente con una frusta per un paio di minuti. Aggiungere i tuorli sempre continuando a mescolare per circa un minuto.

Togliere dal fuoco, trasferire in un vasetto con tappo ermetico e far raffreddare almeno un’ora in frigorifero prima di utilizzare.

Preparare la meringa.

Montare gli albumi, quando diventeranno spumosi aggiungere lo zucchero lentamente, un cucchiaio alla volta. Continuare a montare fin quando non sentirete più granelli di zucchero e sarà densa e cremosa.

Mescolare insieme tra loro l’aceto, il cremor tartaro, l’estratto di vaniglia e l’amido di mais.

Unirli al composto di zucchero ed albumi, amalgamare fino ad ottenere un composto sodo e lucido.

Su un foglio di carta da forno disegnare un cerchio di 15cm di circonferenza, all’interno versiamo la meringa con una sac à poche creando un solco al centro e mantenendo i bordi più alti.

Cuocere 1 ora e mezza in forno statico a 120 gradi, tenere ancora mezz’ora nel forno spento con lo sportello leggermente aperto.

Far raffreddare.

Preparare la crema allo yogurt.

Montare insieme tutti gli ingredienti fino ad ottenere una crema densa. Inserire in una sac à poche e ricoprire tutta la meringa.

Versare qualche cucchiaio di lemon curd ed infine decorare con more e mirtilli.

Conservare in frigorifero prima di servire.

In RICETTE SALATE

TORRETTA DI MELANZANE

Una ricetta, come potrebbero definire in molti, ZERO SBATTI, oppure, come dico io facile facile che si prepara in un lampo.

Un’idea veloce e leggera, un’alternativa alla classica parmigiana, da servire come antipasto o secondo. Una di quelle ricette dove si va ad occhio e le dosi sono relative.

Un sughetto di datterini, le melanzane cotte con un filo d’olio in padella, 5 minuti in forno et voilà la torretta filante è pronta!

  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2 persone

1 melanzana media
1 mozzarella
50 g manzo affettato
q.b. sale
q.b. pepe
q.b. olio di oliva
q.b. Parmigiano Reggiano DOP

Per il sughetto di datterini

500 g pomodorini datterini
q.b. sale
q.b. olio di oliva
q.b. pepe
q.b. basilico

Preparare il sughetto.

Lavare e tagliare a metà i pomodorini. Metterli in una pentola con un filo d’olio, sale, basilico e pepe. Cuocere a fiamma dolce per una decina di minuti e frullare (facoltativo, è possibile anche lasciarli a pezzetti).

Preparare la torretta.

Lavare e tagliare a fettine sottili la melanzana. Cuocere fino a cottura in una padella unta di olio di oliva, schiacciondole di tanto in tanto per eliminare l’acqua. Condirle con sale e pepe.

Tagliare la mozzarella a fette.

Alternare una melanzana, una fetta di mozzarella, un cucchiaio di sughetto ed una fetta di manzo ripetere per due volte e concludere con una fetta di melanzana ed il sugo.

Cuocere 5 minuti a 180° in forno ventilato.

Spolverare con parmigiano reggiano e servire.

In DESSERT AL CUCCHIAIO

BAVARESE AL MELONE E MANDORLE CON LIQUORE ALLA LIQUIRIZIA

Qualcuno qualche mese fa mi ha consigliato di scattare tirando fuori la bambina che c’è in me, di giocare di più, di uscire dal ruolo della blogger.

Ci sto provando.

Avevo in testa una foto così da un pezzo, poi ho visto un vecchio mobiletto dei vicini abbandonato nell’androne e ho preparato per lui una bavarese.

Facile, fresca, fruttata e non banale.

Un dolce al cucchiaio cremoso e perfetto per questo caldissimo agosto.

  • DifficoltàFacile
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone

Per la bavarese

2 tuorli
200 g melone
250 ml panna liquida
200 g zucchero
100 ml latte intero
60 g mandorle tritate finemente
12 g colla di pesce
6 foglie di menta tritate finemente (facoltative)

Per decorare

liquore alla liquirizia qb
qualche fogliolina di menta

Preparare la bavarese.

Mettere a mollo in acqua fredda la colla di pesce per 10 minuti.

Sbattere i tuorli con lo zucchero in una ciotola.

Scaldare in un pentolino il latte ed aggiungere i tuorli mescolando con una frusta. Quando il tutto sarà bene amalgamato spegnere il fuoco ed aggiungere la colla di pesce, farla sciogliere perfettamente.

Lasciar raffreddare e intanto frullare il melone, tritare le mandorle e la menta e montare la panna ben ferma.

Aggiungere al composto la purea di melone, le mandorle ed infine la panna amalgamandola bene con una spatola.

Versare negli stampini e lasciar riposare almeno 4 ore in frigo.

Prima di servire lasciare a temperatura ambiente una ventina di minuti e versare un cucchiaio di liquore alla liquirizia.

In Senza categoria

TORTA SALATA CON CRUDO, ROBIOLA E PESCHE

Ma quanto stanno bene gli affettati con la frutta?

Accoppiate vincenti, gusti che si valorizzano a vicenda, piatti unici immancabili in estate.

Pesche e crudo in una torta salata originale, sfiziosa e semplice da preparare.

Una sfoglia grezza con una crema di robiola dove i sapori si combinano alla perfezione tra loro, perfetta per fare un figurone all’ora dell’aperitivo.

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti per una torta salata da 20cm

Per la sfoglia

150 g farina 00
110 g burro freddo
un pizzico di sale
Un cucchiaio semi di zucca, lino e girasole
35g acqua fredda
un bianco d’uovo

Per la crema al formaggio

180 g robiola
due cucchiai di latte intero
sale qb.
pepe qb.

Per la finitura

100 g prosciutto crudo
2 pesche
olio di oliva qb.

Impastare con la planetaria, con il gancio a K o foglia, la farina con il burro freddo ed il sale. Aggiungere lentamente l’acqua continuando ad impastare.

Formare una palla, ricoprire con pellicola trasparente e far riposare in frigo almeno mezz’ora.

Togliere dal frigo, mettere su una spianatoia con un po’ di farina e ripiegare in 4 la pasta poi impastare, riformare un panetto e far riposare altri 30 min in frigo.

Stendere l’impasto ad uno spessore di 3mm, con un matterello ed allargando la pasta con le mani, ricavare una circonferenza di 20cm.

Posizionare su una teglia rivestita da carta da forno, bucherellare con i lembi di una forchetta e far riposare altri 30 min in frigorifero.

Spennellare la pasta con il bianco d’uovo e ricoprire con semi di zucca, girasole e lino.

Cuocere a 200 gradi in forno statico preriscaldato per 25-30 min, fin quando sarà bella dorata.

Far raffreddare e preparare la crema al formaggio montando tutti gli ingredienti insieme con le fruste. Mettere in una sac à poche con bocchetta tonda e decorare la sfoglia con una spirale. Pulire e tagliare a fette le pesche e decorare la torta, come da immagine, alternandole con le fette di prosciutto.

Condire con olio di oliva e servire.

/ 5
Grazie per aver votato!
In DOLCI SENZA COTTURA/ TORTE

TART PANNA COTTA E FICHI

Vi avevo promesso tante ricette con i fichi ed eccone un’altra.

Un dolce fresco, senza cottura, una tart facilissima con panna cotta allo zenzero e fichi.

Si prepara in un attimo, un pò di riposo in frigo e fa la sua gran bella figura.

  • DifficoltàFacile
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • CucinaItaliana

Ingredienti per uno stampo rettangolare da 11x35cm

Per la base

250 g biscotti ai cereali o Digestive
70 g burro fuso

Per il ripieno

120 g confettura di fichi
400 g panna liquida per dolci
1 cucchiaio zucchero semolato
2 cucchiaini zenzero in polvere
12 g colla di pesce

Per decorare

4/5 fichi freschi

Preparare la base.

Tritare finemente i biscotti, aggiungere il burro fuso, amalgamare bene e disporre sul fondo dello stampo in maniera uniforme e compatta.

Lasciare riposare in frigorifero per 30 minuti.

Distribuire la marmellata sopra la base di biscotti livellandola.

Preparare la panna cotta.

Mettere a bagno in acqua fredda la colla di pesce per 10 minuti.

In un pentolino scaldare la panna quasi fino a bollore con lo zucchero e lo zenzero.

Togliere dal fuoco ed aggiungere la colla di pesce ben strizzata, mescolare con una frusta per farla sciogliere completamente.

Composizione del dolce.

Attendere che la panna cotta si intiepidisca a temperatura ambiente e versare sopra la marmellata.

Lasciar riposare 1 ora in frigorifero.

Aggiungere i fichi lavati e tagliati a fettine e lasciar riposare altre 3 ore.

La tart è pronta per essere servita.

In CROSTATE

CROSTATA FRANGIPANE E ALBICOCCHE

Non so voi ma non ho mai desiderato l’inverno come quest’anno.

Il freddo pungente di gennaio o febbraio con sciarpone, guanti di lana e pigiama dentro ai calzini.

E non diamo la colpa al forno, acceso o spento la situazione cambia poco, quindi spero apprezziate questa golosissima crostata, l’accoppiata mandorle e albicocche è fantastica!

Frolla e frangipane con pochissimo burro e tanta frutta la rendono perfetta per le colazioni estive.

  • DifficoltàFacile
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la frolla

2 uova
100 g zucchero
80 g burro
320 g farina 00

Per la crema frangipane

200 g mandorle tritate finemente
2 uova
120 g zucchero
50 g burro

Per il ripieno

120 g marmellata di albicocche+ un paio di cucchiai
una decina di albicocche

Preparare la frolla.

Io l’ho preparata con la planetaria ma è possibile procedere anche manualmente disponendo a fontana farina e zucchero.

Al centro inserire il burro ammorbidito a temperatura ambiente e le uova. 

Lavorare rapidamente gli ingredienti con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo. 

Avvolgere la pasta nella pellicola trasparente e lasciarla riposare in frigorifero almeno per 30 minuti. 

Preparare la crema frangipane.

Tritare finemente le mandorle.

Montare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero. Sempre montando aggiungere le uova ad una ad una e per ultime le mandorle.

Portare il tutto sul fuoco e cuocere fin quando la crema non si sarà addensata.

Far raffreddare completamente.

Composizione del dolce.

Stendere la frolla, rivestire uno stampo da 20 cm e bucherellarla con i lembi di una forchetta .

Versare la marmellata e ricoprirla con la crema frangipane.

Decorare con le albicocche a metà ed infine spennellare con 2 cucchiai di marmellata.

Cuocere in forno statico a 180 gradi per 30 minuti.

Strumenti

Passaggi

In DOLCI SENZA COTTURA/ MUFFIN E DOLCETTI

TORTINE BOUNTY

Prendete due cucchiaini e gustatene una in due.

Non perchè sia romantico, almeno non solo, ma perchè queste tortine sono tanto buone e golose quanto “impegnative”.

Dovete però provarle, vi assicuro vi daranno grandi soddisfazioni.

All’interno una fresca crema bounty e fuori una ganache al cioccolato fondente, una goduria!

Una ricetta semplice, facile da replicare, e se non avete i coppapasta con le stesse dosi potrete anche utilizzare uno stampo rotondo da 20cm.


  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 tortine (diamentro 8cm) oppure per uno stampo da 20cm

Per la crema al cocco

300 g cioccolato bianco
200 g latte intero
200 g panna liquida per dolci
80 g zucchero semolato
80 g cocco rapè
60 g burro
2 fogli di colla di pesce 8g

Per la ganache al cioccolato fondente

80 g cioccolato fondente
60 g panna liquida per dolci

Per la base

250 g biscotti al cacao
60 g burro fuso

Preparare la crema bounty- Procedimento con il Bimby

Mettere a bagno in acqua fredda la colla di pesce per 10 minuti.

Mettere nel boccale il cioccolato: 10 sec. vel. 8.

Aggiungere il latte, la panna, lo zucchero, il cocco e il burro a tocchetti: 5 min. 50° vel. 3.

Raccogliere sul fondo: 3 min. 50° vel. 3.

Poi: 30 sec. vel. 10.

Aggiungere e far sciogliere la colla di pesce ben strizzata.

Versare la crema in un contenitore ermetico, lasciare raffreddare completamente e conservare in frigorifero.

Preparare la crema bounty- Procedimento senza il Bimby

Mettere a bagno in acqua fredda la colla di pesce per 10 minuti.

Tritare finemente il cioccolato e mettere da parte.

Scaldare fino quasi a bollore il latte, la panna, lo zucchero ed il cocco. Togliere dal fuoco ed aggiungere il burro ed il cioccolato bianco tritato, mescolare con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo.

Aggiungere e far sciogliere la colla di pesce ben strizzata.

Far raffreddare completamente.

Preparare la base.

Tritare finemente i biscotti. Versare il burro fuso, amalgamare bene. Disporre il contenuto nei coppa pasta, schiacciandolo bene in modo da creare il fondo delle tortine oppure della torta se si utilizza lo stampo.

Far riposare in frigorifero per 30 minuti.

Composizione del dolce.

Versare la crema bounty all’interno dei coppa pasta, o dello stampo, sopra la base di biscotti, far riposare mezz’ora in freezer.

Preparare la ganache.

Tritare il cioccolato fondente finemente.

Scaldare 60g di panna quasi fino a bollore aggiungere il cioccolato fondente e con una frusta mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Fare raffreddare a temperatura ambiente, mescolando di tanto in tanto per non farla indurire.

Togliere le tortine dal freezer e ricoprirle velocemente con la ganache aiutandosi con una spatola.

Far riposare un’altra ora in frigorifero prima di servire e decorare con cocco disidrato e/o rapè.

In RICETTE SALATE

PANZANELLA

Estate. 

Nulla o pochissimo tempo ai fornelli e tanta freschezza. 

Ecco quindi una soluzione veloce da portare a tavola nelle giornate più afose, la panzanella. 

Una ricetta tipica toscana, un piatto unico a base di pane raffermo, acqua e aceto.

Un po’ come per l’insalata di riso ed il cous cous, da arricchire a nostro piacimento con quello che più ci piace.

Io ho scelto di arricchirla con le acciughe al verde tipiche del Piemonte e le CILIEGINE FIOR DI LATTE, le gustose mozzarelline della Centrale del Latte di Torino

Ricetta in collaborazione con la Centrale del Latte di Torino

  • DifficoltàFacile
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2 persone (piatto unico)

200g di pane raffermo toscano o similare
200g pomodorini datterini o ciliegino
150g di Ciliegine Fior di Latte della Centrale del Latte
1 cetriolo
1/2 cipolla
80g acqua
2 cucchiai aceto balsamico
4/6 acciughe al verde
Olio qb
Sale qb
Pepe qb
3 foglie basilico

Affettare il pane raffermo e tagliarlo a tocchetti di circa 2cm. 

Bagnarlo con l’acqua, aggiungere l’aceto e qualche foglia di basilico. Mescolare bene e mettere da parte. 

Tagliare il cetriolo a fettine, i pomodori e la cipolla a fette sottili, condire tutto con olio, sale e mescolare. 

Unire la verdura al pane raffermo, disporre sul piatto da portata, aggiungere le Ciliegine Fior di Latte della Centrale del Latte e le acciughe. 

Aggiungere altro basilico e/o pepe a piacere.

Far riposare in frigorifero almeno un’ora prima di servire. 

CONSERVAZIONE

Si conserva in frigorifero coperta da pellicola trasparente per 2 giorni. 

In DESSERT AL CUCCHIAIO/ DOLCI SENZA COTTURA

CHIA PANNA COTTA E MANGO

Al contrario di quello che si può credere guardando il mio blog la mia colazione è quasi sempre sana e bilanciata, fatta di yogurt o latte, frutta e muesli.

Ma sono una sostenitrice dello sgarro, del peccato di gola fatto bene, non sempre, ma è giusto concederselo.

Non amo e faccio fatica a comprendere le cosiddette ricette “fit” che abbondano su INSTAGRAM. 

Per me il tiramisù deve avere il mascarpone, la crema al caffè la panna e il croissant il burro. 

E poi al massimo si fa una corsetta in più.

Per questa speciale panna cotta ho utilizzato il nuovo muesli MOUNTAIN di IL TUO MUESLI, croccante, fruttato con amarene, more, fiocchi di proteine alle noci e una base di avena e farro. 

La colazione perfetta per gli sportivi! 

Ricetta in collaborazione con IL TUO MUESLI.

  • DifficoltàFacile
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone

400 g panna liquida per dolci
30g di muesli MOUNTAIN per persona
un cucchiaio di zucchero semolato
6g di colla di pesce oppure 20g di agar agar
un cucchiaino di estratto di vaniglia
semi di chia qb

Mettere a bagno la colla di pesce in acqua fredda. 

Scaldare la panna in un pentolino con lo zucchero e l’estratto di vaniglia quasi fino a bollore. 

Togliere dal fuoco, lasciare raffreddare 5 minuti, aggiungere la colla di pesce ben strizzata e farla sciogliere bene con una frusta. 

Aggiungere i semi di chia, versare nei bicchieri, far raffreddare a temperatura ambiente e poi almeno 4h in frigorifero. 

Frullare la polpa di due mango ben maturi e versala nei bicchieri sopra la panna, ricoprire con i muesli MOUNTAIN di IL TUO MUESLI e servire.

In RICETTE SALATE

RISO VENERE CON GAMBERETTI, POMODORINI E MANGO

Estate, tempo di insalata di riso.

Quei piatti che si preparano al volo con quello che c’è in frigo.

Bastano anche solo dei pomodorini, della mozzarella e delle olive per creare un piatto sfizioso.

Ma soprattutto ci si può sbizzarrire ed usare la creatività.

Ecco qui un’insalata dal gusto esotico con mango e gamberetti, fresca, saporita e perfetta per le cene estive da accompagnare con un bel calice di bianco.

  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2 persone

200 g riso venere
200 g gamberetti puliti
100 g pomodorini
un mango maturo
1/2 bicchiere di vino bianco
scorza grattugiata di un lime
sale qb
olio di oliva qb
pepe qb
4 foglie di menta
salsa di soia qb
prezzemolo qb

Pulire i gamberetti.

Eliminare la testa, il budello, le zampe ed i gusci. Tenerli da parte.

Lavare i pomodorini, tagliarli a metà, condirli con olio e sale e tenere da parte.

In una pentola versare il riso in abbondante acqua fredda salata, attendere l’ebollizione e far cuocere per 15-20 minuti.

Far saltare i gamberetti in una pentola con un goccio di olio e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco.

Quando il riso sarà cotto, scolarlo bene e versarlo nella pentola con i gamberetti, farlo cuocere per qualche minuto con la scorza del lime ed il prezzemolo.

Togliere il riso dal fuoco e metterlo in un ampio recipiente con i pomodorini, aggiungere qualche foglia di menta, il pepe e girare bene.

Lasciar raffreddare a temperatura ambiente poi ricoprire con pellicola trasparente e conservare in frigorifero un’oretta in modo che i sapori si amalgamino bene.

Tagliare il mango a tocchetti ed aggiungerlo al riso insieme alla salsa di soia prima di servire.