Zucca che passione: facciamone crocchette

Tempo di zucca, gialla, bianca e di forme varie, la zucca è il tipico ortaggio che segna l’autunno. Cucinata con la pasta oppure facendone un ottimo risotto sprigiona tutti i suoi aromi ma, devo dire che anche grigliata oppure a purea è buonissima. Questa volta, invece, vorrei farne crocchette. Vediamo in pochi passi come fare.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6 porzioni
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • Zucca gialla 500 g
  • Pane raffermo 200 g
  • Grana padano 100 g
  • Uova 2
  • Montasio 100 g
  • Noce moscata q.b.
  • Latte q.b.

Per friggere

  • Olio di semi 1 l

Per impanatura

  • Farina q.b.
  • Pangrattato q.b.

Preparazione

  1. Cominciamo con il cuocere la zucca. Tagliamola a fette ed eliminiamo i semi e i filamenti esterni, avvolgiamola nella pellicola d’alluminio e mettiamola nel forno preriscaldato a 200°, facciamo cuocere per 30 minuti. Nel frattempo prepariamo gli ingredienti, grattugiamo tutto il grana, mettiamo il pane raffermo in una ciotola e copriamolo con del latte fresco.

  2. Tagliamo il formaggio montasio a cubetti non molto grandi. Appena la zucca è morbida non resta che toglierla dal forno e con un cucchiaio la raccogliamo lasciano la buccia, mettiamola a raffreddare in una ciotola, appena tiepida aggiungiamo il pane ammollato avendo cura di strizzarlo bene, 1 uovo intero, il grana e la noce moscata. Aggiustiamo di sale e pepe e amalgamiamo tutti gli ingredienti.

  3. Formiamo delle palline non molto grandi, all’interno di ognuna mettiamo un cubetto di formaggio avendo cura di chiuderle bene e impaniamole in questa sequenza: farina, uovo infine pangrattato. Adesso non resta che friggerle, portiamo l’olio di semi a una temperatura di 180° circa (possiamo provare con uno stuzzicadenti, se fa bollicine è pronto) immergiamo le polpettine nell’olio finché non risultano ben dorate. Serviamole, dopo 5 minuti, come contorno oppure per antipasto.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.