Tortino di carciofi, piacevole peccato di gola

Un tortino di carciofi con della pancetta arrotolata e una bella provola affumicata è davvero un peccato di gola da non farsi mancare. Adesso è la stagione giusta, i primi carciofi di Paestum cominciano ad affacciarsi sui banchi degli ortolani e noi non possiamo perdere l’occasione di portarli sulle nostre tavole, varie le ricette per cucinare il carciofo di Paestum che si fregia, oltretutto, della denominazione Igp. Ci vuole un poco di tempo ma alla fine ne vale la pena per gustare questo piatto. Vediamo come farlo!

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6 porzioni
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Carciofi tondi 8
  • Pancetta arrotolata 200 g
  • Provola affumicata 250 g
  • Grana padano 150 g
  • Cipollotti freschi 2
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Olio extravergine d'oliva

Preparazione

  1. Per prima cosa puliamo i carciofi togliendo le punte dure e le foglie esterne, togliamo l’eventuale fieno al centro. Tagliamo i carciofi in fettine sottili e mettiamole in abbondante acqua acidulata con un limone.

  2. Tagliamo i carciofi in fettine sottili e mettiamole in abbondante acqua acidulata con un limone. Tagliamo anche la provola a cubetti e la cipolla.

  3. In una padella mettiamo quattro cucchiai di olio evo e la cipolla, facciamo appassire a fiamma bassa per cinque minuti, aggiungiamo i carciofi, alziamo la fiamma e facciamo cuocere per quindici minuti. Prepariamo nel frattempo la besciamella (volendo si può comprare già pronta) e teniamola in caldo. Adesso non resta che assemblare il tutto.

  4. Mettiamo qualche cucchiaio di besciamella sul fondo di una pirofila, aggiungiamo uno strato di carciofi, la pancetta a fette, la provola, il prezzemolo e un’abbondante grattata di grana padano, aggiustiamo di sale e pepe e completiamo con la besciamella. Facciamo altri strati fino a che non completiamo il tutto. Mettiamo in forno coperto con un foglio d’alluminio e inforniamo a 190° per circa venti minuti.
    Facciamo riposare per almeno quindici minuti prima di servire.

Note

1,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.