Crea sito

Spaghetti con puntarelle, alici e pane tostato

Spaghetti con puntarelle, tipico della zona laziale questo piatto ha un sapore deciso e unico. Le puntarelle altro non sono che l’infiorescenza della cicoria e in questo periodo possiamo trovarle facilmente dall’ortolano, io ho la fortuna di avere un piccolo orto e me le coltivo da solo. Oltre che usare le foglie per minestre, aspetto che comincino a creare questi magnifici scapi fiorali che danno il nome a questa varietà, infatti essa viene anche chiamata cicoria asparago, di solito si consumano all’insalata, ma sono ottime anche cotte. Il gusto leggermente amarognolo è mitigato dalla salinità delle alici salate e dal pane tritato e tostato.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gspaghetti
  • 400 gpuntarelle
  • 4Alici salate
  • 2 fettepane casareccio
  • 2 spicchiaglio
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • peperoncino (se piace)

Strumenti

Ho usato una pentola cuocipasta che puoi trovare a questo link, comoda da usare la consiglio a chi ama la cucina
  • 1 Pentola Aeternum Divina Pasterella

Preparazione

  1. Mettiamo a dissalare le alici, dopo averle spinate, sotto acqua corrente. Tagliamo le puntarelle per il lungo creando delle listarelle, il cosiddetto taglio a julienne, teniamole da parte. Mettiamo una pentola con abbondante acqua per cuocere gli spaghetti e una padella con 5 cucchiai di olio evo e uno spicchio d’aglio.

  2. Appena l’aglio prende colore aggiungiamo 3 alici e facciamole cuocere fintanto non cominciano a sciogliersi. Aggiungiamo le puntarelle e cominciamo la cottura. Tritiamo grossolanamente in un tritatutto le fette di pane, mettiamo un cucchiaio di olio e la restante alice salata, facciamo cuocere per un minuto e poi aggiungiamo il pane tritato, facciamolo tostare bene, togliamolo dal fuoco e teniamo da parte. Nel mentre teniamo d’occhio le puntarelle, aggiungiamo un mestolo di acqua e continuiamo la cottura, dopo 10 minuti caliamo gli spaghetti dopo aver salato l’acqua.

  3. Aggiungiamo alle puntarelle mezzo peperoncino (se piace) e continuiamo a cuocerle aggiungendo man mano acqua di cottura degli spaghetti, mettiamone poca per volta e appena evapora ne aggiungiamo altra, il risultato deve essere puntarelle morbide ma non stracotte. Assaggiamo per sentire se aggiungere sale, visto la presenza di alici salate stiamo attenti. Quando mancheranno pochi minuti alla cottura della pasta, aggiungiamola in padella con le puntarelle e continuiamo la cottura, ricordiamo che alla fine il risultato deve essere spaghetti con puntarelle cremoso e non eccessivamente liquido. Quando saranno pronte non resta altro che impiattare aggiungendo sopra il pane tostato con alici e servirli ben caldi.

    In questo articolo ci sono prodotti promozionali

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.