Spaghetti con nero e tagliatelle di seppia crude

Gli spaghetti con nero di seppia sono un classico della cucina mediterranea, un piatto che ai più non piace per il suo colore, intensamente nero, ma posso assicurarvi che sono di una bontà unica. Questa volta ho voluto arricchirlo con una tagliatella di seppia marinata semplicemente con olio extravergine, rigorosamente estratto a freddo, e cristalli di sale di Cipro. Una ricetta semplice che ha una sola difficoltà, recuperare la sacca del nero dalla seppia.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera

Ingredienti

400 g spaghetti
500 g seppia
150 g pomodorini
1 spicchio aglio
sale
pepe bianco
olio extravergine d’oliva

La prima cosa da fare è estrarre la sacca del nero, operazione non proprio facile che potete vedere in un video a questo LINK. Prendiamo una parte della seppia e con un coltello affilato tagliamola a strisce sottili, quanto più sottili riusciamo meglio è. Il resto tagliamolo a pezzi regolari non molto grandi, compreso i tentacoli. Le strisce sottili di seppia mettiamole in una ciotolina e condiamole con olio evo e sale (io preferisco i cristalli).

In una padella mettiamo 5 cucchiai di olio e lo spicchio d’aglio, facciamolo soffriggere e poi aggiungiamo la seppia, facciamo cuocere 10 minuti e poi aggiungiamo i pomodorini, abbassiamo la fiamma e facciamo cuocere 10 minuti, aggiustiamo di sale e pepe. Versiamo il nero diluito con un mezzo bicchiere di acqua calda e continuiamo la cottura.

Nel mentre avremo già messo la pentola per gli spaghetti, appena bolle caliamo la pasta. Quando manca qualche minuto, versiamo un mestolo di acqua di cottura nel sugo nero e passiamo anche gli spaghetti nella padella. Terminiamo la cottura mantecando il tutto in modo che gli spaghetti si avvolgano nel sugo. Serviamoli ben caldi e aggiungiamo sopra le tagliatelle di seppia marinate.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.