Lagane, ceci e vongole tutti i sapori del Cilento

Lagane e ceci sono un piatto tradizionale della cultura contadina del Cilento, la pasta fatta con farina e acqua e i ceci raccolti nell’orto erano per i contadini un piatto completo di proteine e carboidrati a costo zero, la farina di grano Carosello, i ceci di Cicerale fanno di questo piatto una portata gourmet che potrete presentare ai vostri amici e commensali. Sicuramente troveranno sapori mai provati, se poi aggiungiamo a questo anche delle vongole veraci, allora il piatto diventa sublime. Ricordate che un piatto di lagane e ceci tradizionale ha una percentuale del 10% di pasta fritta in olio extra vergine d’oliva.

  • DifficoltàBassa
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Per la pasta

  • 200 gFarina 1
  • 200 gFarina di semola rimacinata
  • q.b.Acqua

Per il condimento

  • 300 gCeci di Cicerale
  • 700 gVongole veraci
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Pepe bianco
  • Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. I ceci di Cicerale vanno tenuti in ammollo per mezza giornata e poi vanno sbollentati per un’ora circa, conserviamoli nell’acqua di cottura anche perché ci servirà anch’essa.

    Prepariamo la pasta miscelando le due farine in una boulle capiente, aggiungiamo acqua a temperatura ambiente, poca per volta, e cominciamo a mischiare il tutto con una forchetta. Appena le farine avranno assorbito l’acqua e l’impasto comincia a staccarsi dalle pareti della boulle, trasferiamolo su di una spianatoia leggermente infarinata. Impastiamo bene con le mani fino a che non è morbido ed elastico, mettiamolo a riposare per una ventina di minuti coperto da un panno.

  2. Nel frattempo facciamo aprire le vongole in una padella ampia, dopo la useremo per cuocere la pasta, e togliamole man mano che le valve si aprono, mettiamole a parte in un contenitore. Recuperiamo il liquido che avranno rilasciato e filtriamolo in modo da togliere le impurità. Stendiamo la pasta, possiamo farlo con il matterello oppure con una “nonna papera”, evitiamo di fare la sfoglia molto sottile. Dalla sfoglia tagliamo delle strisce di circa 3 centimetri e poi da queste ricaviamo delle losanghe di circa 4-5 centimetri. Poggiamo le lagane su di un panno da cucina e facciamole asciugare. Nel frattempo scaldiamo la metà dei ceci nell’acqua di cottura delle vongole (assaggiate per vedere il grado di salinità)e aggiungiamo anche l’acqua dei ceci. L’altra metà la passiamo con il minipimmer fino a ottenere una crema liscia e omogenea che andremo ad aggiungere ai ceci che sono in padella.

  3. Adesso in un pentolino mettiamo abbondante olio di semi e facciamolo diventare ben caldo, ci andremo a friggere un quarto delle lagane. Il resto le sbollentiamo per pochi minuti in abbondante acqua salata, scoliamole e versiamole nella padella con i ceci. Facciamo insaporire per qualche minuto, aggiungiamo le vongole sgusciate e impiattiamo. Guarniamo con le lagane fritte e un filo di olio extravergine a crudo, una spolverata di prezzemolo completerà il piatto prima che lo serviamo!

4,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.