Crea sito

Torta morbida alla marmellata

Non sono un’amante della marmellata ma in questa torta assume una gusto così delicato e si sposa con l’impasto in modo così omogeneo che è impossibile non apprezzarla. Questa torta ha poi un grandissimo pregio : velocità di realizzazione e costo basso. La marmellata è una mescolanza, portata a una consistenza gelificata appropriata attraverso la cottura, di zucchero, acqua e frutta se ne possono reperire in commercio di svariati gusti ma per questa realizzazione consiglio pesca o albicocca.

  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 120 gBurro
  • 120 gZucchero
  • 60 gFarina 00
  • 60 gFecola di patate
  • 1/2 bustinaVanillina (Oppure aroma limone)
  • 1 bicchierinoLatte
  • 2Uova
  • 1/2 vasettoMarmellata di albicocche (o il gusto che preferite )
  • q.b.Zucchero a velo vanigliato

Preparazione

  1. Montare a mano o nella planetaria il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema. Aggiungere le uova, le farine lentamente il lievito, gli aromi e il bicchierino di latte. Mescolare bene vedrete che la mescolanza non sarà liquida ed è giusto sia così perché questo servirà a trattenere la marmellata che distribuirete a cucchiaiate una volto messo il composto nello stampo.

  2. Mettete in forno ventilato a 165 C per 25’ minuti, sfornate,zucchero fatela raffreddare, capovolgetela e cospargete di zucchero a velo vanigliato.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Chiara Sanguineti

La casa della mia famiglia si trova in una caratteristica zona collinare a breve distanza da sestri levante ribattezzata da H.C.Andersen la “città dei due mari”La passione per la cucina mi accompagna fin dalla più tenera età, le nonne mi hanno lasciato dei ricordi indelebili che ritornano alla mente ogni volta che mi trovo in cucina dove la mia fantasia si fonde con i profumi e i ricordi di una vita. Per saper cucina però non è sufficiente la passione o la memoria ma è importante conoscere gli ingredienti e le tecniche di preparazione, la mia priorità in questo blog è solo quella di aiutare chi non ama cucinare a concretizzare ricette veloci e che rendano fiere di sè chi le ha realizzate.