Crea sito

Pan di Spagna

Il pan di Spagna è una pasta dolce estremamente soffice e spugnosa di uso molto comune per realizzare torte a strati o piccola pasticceria.

Nella metà del Settecento, la Repubblica di Genova, aveva relazioni commerciali con Spagna, Francia e Portogallo, inviò probabilmente un suo ambasciatore alla corte di Madrid, dal re. L’ambasciatore genovese marchese Domenico Pallavicini fu inviato alla corte del re di Madrid dove vi rimase per due anni.

Domenico Pallavicini quando fu pronto per ritornare a Genova portò con sé il personale della sua casa.. Tra gli uomini al seguito del Pallavicini c’era un giovane pasticcere ligure Giobatta Cabona. In occasione di un ricevimento a Madrid, il Pallavicini gli commissionò un dolce diverso dai soliti. Con la semplice combinazione degli ingredienti, creò una pasta molto leggera e una volta assaggiato il dolce la corte spagnola battezzò il dolce col nome di Génoise. Con il tempo ne derivò una versione leggermente semplificata che prese il nome di Pan di Spagna in onore della corte spagnola che aveva importato la fortunata preparazione

pan di Spagna farcito crema vaniglia&cioccolato decorato con panna e granella di nocciole

le dosi con cui realizzo il mio pan di Spagna sono:

200g di uova intere

150 g di tuorli

190 g di zucchero

85 g farina bianca stacciata

85 g di fecola setacciata

1 baccello di vaniglia o 1 bustina di vanillina

q.b. Scorza di limone

Pubblicato da Chiara Sanguineti

La casa della mia famiglia si trova in una caratteristica zona collinare a breve distanza da sestri levante ribattezzata da H.C.Andersen la “città dei due mari”La passione per la cucina mi accompagna fin dalla più tenera età, le nonne mi hanno lasciato dei ricordi indelebili che ritornano alla mente ogni volta che mi trovo in cucina dove la mia fantasia si fonde con i profumi e i ricordi di una vita. Per saper cucina però non è sufficiente la passione o la memoria ma è importante conoscere gli ingredienti e le tecniche di preparazione, la mia priorità in questo blog è solo quella di aiutare chi non ama cucinare a concretizzare ricette veloci e che rendano fiere di sè chi le ha realizzate.