Cos’è e come si fa: I Pici (tipici della Toscana)

Sono stata recentemente in vacanza in Toscana ed ho avuto il piacere di partecipare ad una sessione di cucina, durante la quale abbiamo imparato a preparare i Pici. E’ stato davvero interessante, era la prima volta che assaggiavo questo tipo di pasta e ne sono rimasta entusiasta!! In questa sessione Cos’è e come si fa: I Pici (tipici della Toscana) troverete la ricetta squisita!

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina 00
  • 200 mlAcqua
  • 1 cucchiaioOlio di oliva
  • 1Uova
  • q.b.Farina di mais

Preparazione

  1. Mettete su di una spianatoia la farina a fontana.

    Al suo interno aggiungete l’uovo e pian pianino l’acqua, cercando di amalgamarla con il resto della farina.

    Impastate per qualche minuto, finché l’impasto non vi si attaccherà più alle mani: ricordatevi che non deve essere né troppo asciutto, né troppo umido, ma un po’ appiccicoso.

    Se la pasta risulta troppo asciutta, aggiungete ancora un po’ d’acqua e impastate nuovamente.

    Formate una pallina, ricopritela con uno strofinaccio e lasciatela riposare qualche minuto.

    Da questa tagliate delle fette di pasta alte circa cm. 1, da cui ricaverete dei piccoli rombi delle dimensioni cm. 2,5 (di larghezza) x cm. 1,5 (di altezza) x cm. 1 di spessore.

    A questo punto dovrete allungare questo pezzettino di pasta cercando di premere dall’interno verso l’esterno, facendolo roteare su se stesso.

    I Pici devono essere più spessi di uno spaghetto!

    Adagiate la pasta su un vassoio spolverato con farina di mais in modo che non si attacchino.

  2. Una volta preparati potete procedere alla cottura e al condimento, ovviamente tipici della Toscana sono i Pici all’aglione, la ricetta la trovate nei suggerimenti al fondo.

Note

In questa sessione Cos’è e come si fa: I Pici (tipici della Toscana) abbiamo preparato questa pasta che viene solitamente condita con l’aglione, un aglio tipico della Val di Chiana, di grandi dimensioni, che risulta anche molto più digeribile del classico aglio.

Per condire i Pici: prendete una capiente padella nella quale farete soffriggere 5/6 spicchi di aglione tagliati finemente in 3/4 cucchiai di olio di oliva , aggiungete poi circa gr. 400 di pomodori pelati tagliati a pezzettini che farete cuocere per qualche minuto, aggiustate di sale e mettete peperoncino a piacere. Fate cuocere i Pici in abbondante acqua salata per qualche minuto, scolateli e trasferiteli direttamente nella padella con il condimento. Fate saltare la pasta e servite calda.

Se vi è piaciuta questa ricetta, scoprite anche le altre paste fatte in casa:

Dalla Polonia: I Pierogi (ravioli con patate)

Come si fanno gli Gnocchi di zucca

Gli gnocchetti al salmone

Gnocchi alla barbabietola ripieni di emmenthal

Gnocchetti di castagne

I miei canali social!

Per non perdere nessuna ricetta potete seguirmi anche su :

Instagram; Pinterest;

Se volete restare aggiornati mettete like alla mia pagina di Facebook  🙂

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Clafoutis alle prugne (ramassin) Successivo Fatto da voi: Sfogliatine con marmellata e pesche sciroppate

Lascia un commento