Dalla Basilicata : “Cialledda di asparagi”

La “Cialledda” è un piatto povero della tradizione lucana, un piatto della tradizione contadina che come ingrediente principale aveva il pane raffermo. In questa ricetta la ripropongo con gli asparagi e le uova, come la faceva mia suocera, anche se lei usava quelli selvatici, sicuramente più gustosi di quelli coltivati!

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Asparagi 400 g
  • Cipolle 1
  • Uova 8
  • Sale (fino) q.b.
  • Olio di oliva 1 cucchiaio

Preparazione

  1. Pulire gli asparagi e la cipolla. Tagliare gli asparagi a pezzi lunghi circa 3 centimetri e affettare la cipolla a strisce.

    Mettere in una pentola circa 1 litro e mezzo d’acqua, gli asparagi, la cipolla, l’olio e il sale.

    Fare cuocere per circa mezz’ora, poi togliere con un mestolo forato il composto e metterlo in una ciotola.

    Nell’acqua di cottura fare cuocere le uova due per volta per circa due minuti, facendo attenzione a lasciare il tuorlo liquido.

    Impattare le uova, aggiungere il composto di asparagi e cipolle con un po’ di brodo e servire caldo.

Note

Potete accompagnare il piatto con delle fette di pane abbrustolite.

Vedi le altre ricette Lucane :

Dalla Basilicata : “La cialledda di zucca”

Polpette di zucchine

Spaghetti con fagiolini, pomodori e cacio ricotta

Precedente Bignè di pasta choux ripieni di crema pasticcera Successivo Crepes di barbabietola, grano saraceno e hummus di avocado

Lascia un commento