Ceci

Hummus di ceci del mezzè libanese.

Dicono che la cucina libanese sia una gastronomie de l’oeil, una cucina che prima del palato appaga la vista; colorato, profumato, misterioso e affascinante il mezzè libanese è la perfetta sintesi del “anche l’occhio vuole la sua parte”.
Il mezzè è, fin dai tempi dei sultani, un rito collettivo imprescindibile tanto da essere diventato col tempo una sorta di monumento nazionale della cucina del medio Oriente: una tavola imbandita a cui sedersi per godere di decine di delizie e leccornie.
Il passato ci porta fino ai banchetti di corte del periodo ottomano durante i quali piccoli piatti dall’aspetto invitante venivano offerti in infinità quantità al fortunato ospite di turno per poi vestirsi di panni più umili durante le feste agricole e religiose in cui, col passare del tempo, prese a diffondersi.
Una vastissima selezione di antipasti tipici, da servire freddi o appena tiepidi, che vanno a precedere il pasto vero e proprio.
L’hummus di ceci è proprio una delle portate tipiche di questo magico momento in cui il cibo si fa cultura e la cultura diventa cibo.
Non faccio fatica ad ammettere che io ne vado ghiotta, me ne sono letteralmente innamorata tanto che lo troverete tra le primissime ricette pubblicate sul blog.
Devo allo stesso tempo anche ammettere che a quell’hummus bisognerebbe attaccare un bel cartellino con su scritto “alla mia maniera”; senza dubbio buono ma senza quel sapore autentico e unico che solo la tahina, ingrediente che ho capito essere fondamentale, può donargli.
La ricetta dell’hummus di ceci di oggi vuole perciò essere la celebrazione di un rito che mi affascina nel pieno rispetto di una tradizione che ha radici salde e profonde.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:
120 gr. circa di ceci secchi
2 spicchi di aglio
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
2 cucchiai di acqua di cottura dei ceci
3 cucchiai abbondanti di salsa tahina
 1 piccolo limone (il succo)
sale q.b.
paprika o peperoncino (opzionale)

Hummus di ceci

(altro…)

Tagliolini al ragù bianco di legumi.

Il più delle volte quando sentiamo parlare di salsa di soia pensiamo immediatamente alla cucina orientale e a sapori lontani che hanno poco a che fare con la nostra tradizione mediterranea.
Si tratta sicuramente di un fatto culturale, di una questione di abitudini che ci portano a “relegare” la salsa di soia solo a una categoria di ricette.
Ma se provassimo a considerarla come un comune insaporitore, alla stregua di sale o dadi vari, ci renderemmo immediatamente conto di quanto il suo “campo di azione” nelle nostre cucine possa essere ben più vasto di quanto avremmo mai immaginato.
Potrà così far “capolino” tra gli ingredienti base per la preparazione di un buon piatto di tagliolini al ragù bianco di legumi, che hanno ben poco a che vedere con la cucina orientale, perché se aggiunta ad acqua fredda, costole di sedano, carote e cipolle, vi permetterà di ottenere, dopo una lenta e dolce bollitura, un brodo vegetale dal sapore intenso e dal colore bruno ideale per la cottura di piatti rustici e decisi.
Proprio come il ragù bianco di legumi, alternativa “povera” ma non meno nutriente rispetto al classico sugo di carne, che con la sua consistenza un po’ grossolana e ruspante si accompagnerà alla perfezione con i tagliolini all’uovo preparati rigorosamente in casa.

INGREDIENTI PER 4/6 PEERSONE:
250 gr. di farina 0
100 gr. di semola rimacinata di grano duro
2 uova medie
4 tuorli di uova medie
50 gr. di fagioli di Saluggia secchi
50 gr. di fagioli Borlotti secchi
50 gr. di lenticchie verdi
50 gr. di ceci
2 lt. di acqua fredda
2 costole di sedano
2 carote
1 piccola cipolla bianca
5 grani di pepe nero
3 chiodi di garofano
4 cucchiai di salsa di soia KIKKOMAN LESS SALT
2 spicchi di aglio
100 gr. di misto per soffritto
2 foglie di salvia
2 foglie di alloro
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.

Tagliolini al ragù bianco di legumi

(altro…)

Burger di ceci.

burger di ceci sono un’ottima alternativa ai classici hamburger di carne.
Ideali per gli amanti dei legumi e per tutti coloro che, non apprezzandoli particolarmente, hanno invece bisogno di “cammuffarli” in qualche modo.
Da provare nei classici panini che ricordano i fast food, i burger di ceci vi stupiranno…provare per credere!

INGREDIENTI PER 4/5 BURGER DI CECI:
400 gr. di ceci lessati
1 uovo
1 cipolla bianca grande
3 cucchiai di senape delicata
2/3 cucchiai di pangrattato
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.

Hamburger di ceci

(altro…)

Insalata di riso integrale con legumi e verdure croccanti.

L’insalata di riso integrale con legumi è un’ottima alternativa alla classica insalata di riso e una deliziosa variante per vegetariani e vegani perchè con un po’ di inventiva tantissimi  piatti possono essere tradotti nella loro versione “veg”.
Quest’insalata offre una buona dose di fibre grazie al riso integrale, un buon apporto di proteine grazie ai legumi e vitamine grazie alle verdure.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
240 gr. di riso integrale
80 gr. di ceci secchi piccoli
80 gr. di fagioli secchi (ho usato i “fagioli allegri)
80 gr. di lenticchie secche piccole
3 carote medie
1 cuore di sedano
1 limone
prezzemolo tritato q.b.
sale grigio dell’atlantico q.b.
curcuma q.b.
olio e.v.o.

Mettere a mollo i legumi e lessarli secondo le modalità e i tempi previsti (io uso la pentola a pressione per una questione velocità e rapidità) e farli raffreddare.
Sciacquare per bene il riso integrale e farlo cuocere in abbondante acqua salata.
Quando il riso sarà cotto, scolarlo e raffreddarlo sotto l’acqua fredda.
Tagliare le carote a piccoli cubetti e il sedano a pezzi.
Trasferire il riso in un’isalatiera.
Aggiungere al riso i legumi, le verdure tagliate a pezzetti e il prezzemolo tritato (circa due cucchiai).
Condire l’insalata di riso con olio, il succo di un limone e aggiunstare di sale se necessario e secondo i propri gusti.
Aromatizzare l’insalata di riso con un po’ di curcuma.
L’insalata di riso dovrà riposare per qualche ora in frigo prima di essere servita.

[banner network=”altervista” size=”300X250″]

Pane azzimo e frittelle di ceci.

Per un pranzo o una cena dai sapori un po’ diversi ecco la mia proposta di oggi: pane azzimo e frittelle di ceci.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
Pane azzimo:
100 gr. di farina 00
100 gr. di farina integrale
150 ml. di acqua
1 cucchiaio di olio e.v.o.
sale q.b.

Frittelle di ceci:
225 gr. di farina di ceci
400 ml. di acqua
1 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio per uso alimentare
olio di semi, per friggere

Pane azzimo.
Impastare le farina con l’acqua, il sale e l’olio e far riposare il panetto ottenuto per circa mezz’ora.
Suddividere l’impasto in otto palline, stenderle con le mani o un mattarello (dimensioni di un po’ inferiori a quelle di una piadina) e cuocere su una padella antiaderente ben calda.
Cuocere circa due minuti per lato (o fino a quando l’impasto inizierà a gonfiarsi un po’ e i lati saranno un coloriti).
Servire caldo.

Frittelle di ceci.
Setacciare la farina di ceci con il sale e il bicarbonato in una ciotola.
Versare l’acqua mescolando il tutto con una frusta e far riposare la pastella per un quarto d’ora in frigo.
Scaldare l’olio di semi e far friggere una tazzina da caffè di pastella.
Ripetere il tutto fino ad esaurimento della pastella.
Servire le frittelle calde.

Pane azzimo e frittelle di ceci sono ottimi in abbinamento a verdure grigliate, concassè di pomodoro, hummus e baba ganoush.
Fatemi sapere!!!

 Per queste ricette ho usato la farina integrale e la farina di ceci del Molino Chiavazza:
http://www.molinochiavazza.it

[banner network=”altervista” size=”300X250″]