Oggi per il #meatfreemonday non una ricetta ma l’invito spassionato, nel caso riusciate a trovarlo tra le bancarelle di frutta e verdura (non dovrebbe più essere un’impresa epica come sarebbe invece stato qualche tempo fa), ad assaggiare un ortaggio che trova le sue radici nella lontana Asia: il Pak Choi.
Della famiglia delle brassicacee (parente stretto quindi di cavolo verza, cavolo cappuccio, cavolo nero, broccoli e cavolfiore) il Pak Choi si presenterà però ai vostri occhi molto simile alle nostre ben più conosciute bietole, con foglie di colore verde scuro e coste bianche per intenderci.
E se anche voi, come me, non riuscirete a resistere alla tentazione di acquistarlo sappiate fin da subito che porterete nella vostra cucina un ortaggio davvero prezioso perchè ricco di sostanze anti-tumorali, di vitamine (come la A e la C), di proteine, di fibre e di sali minerali.
Le sue foglie carnose e croccanti le dovrete cuocere per breve tempo in modo da preservarne al meglio la ricchezza di proprietà nutritive e mentre spadellate prestate attenzione al suo profumo meno pungente e invadente perchè questo non trascurabile dettaglio si rifletterà, al momento dell’assaggio, in un sapore davvero delicato adatto anche a chi generalmente non gradisce il gusto degli altri cavoli.

Pak Choi

Come cucinarlo?
Stufato, al vapore, al forno, spadellato.
Come protagonista di sformati, frittate, risotti, zuppe o minestre.
…a voi la fantasia insomma.
Io però come primo assaggio vi consiglio di gustarlo in naturalezza, nel modo più semplice possibile per assaporare il suo buon gusto e la sua piena consistenza.

Ho fatto così…

INGREDIENTI PER DUE PERSONE:
2 piccoli Pak Choi
1 porro
160 gr. di riso basmati
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.

Pak Choi e riso

Tostare il riso con un po’ di olio extra vergine di oliva, aggiungere il doppio del volume di acqua calda, aggiustare di sale e far cuocere coperto a fiamma delicata fino al completo assorbimento del liquido di cottura (circa quindici minuti).
Nel frattempo affettare sottilmente il porro e i Pak Choi.
In un’ampia padella dal fondo spesso scaldare qualche cucchiaio di olio extra vergine di oliva, aggiungere le verdure, aggiustare di sale e spadellare per massimo cinque minuti.
Aggiungere il riso ormai cotto e spadellare per altri trenta secondi.
Servire caldissimo in ciotole monoporzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.