A chi non capita, durante l’arco della giornata, di sentire quel famoso languorino, di aver voglia di sgranocchiare qualcosa? E così spesso si ripiega su qualcosa di confezionato; sicuramente goloso ma il più delle volte poco salutare.
La soluzione è alla portata di mano di tutti: un’ora di tempo della vostra settimana per una ricetta semplicissima.
I cracker che vi propongo oggi sono arricchiti con i semi di chia (semi ricchi di omega 3 utili per il mantenimento dell’integrità delle membrane cellulari) dell’Erboristeria Puranatura di Torino.
Un consiglio: dal momento che, una volta raffreddati, questi cracker si manterranno diversi giorni, se conservati in contenitori a chiusura ermetica, preparatene anche in quantità maggiori rispetto alla quantità proposta nella ricetta in base alle vostre esigenze.

INGREDIENTI:
120 gr. di farina 0
80 gr. di farina di grano saraceno
40 gr. di farina di mais
120 ml. circa di acqua
3 cucchiai di olio e.v.o.
2 cucchiai di semi di chia
sale q.b.

Cracker ai semi di chia

Versare in una ciotola le farine, aggiungere l’olio extra vergine di oliva, il sale, i semi di chia, il sale e impastare.
Far riposare coperto per circa mezz’ora.
Trascorso questo tempo stendere l’imapsto su un piano leggermente infarinato in una sfoglia di circa 1mm di spessore (più la sfoglia sarà sottile e più i cracker risulteranno croccanti e friabili).
Con l’aiuto di una rotella dentellata (o di un coltello in alternativa) ricavare dalla sfoglia  dei rettangoli 10×5.
Bucherellare la superficie di ogni ritaglio di pasta e cospargere con qualche granello di sale.
Sistemare i cracker su una teglia rivestita di carta da forno.
Cuocere a 180 gradi per circa dieci minuti.

Cracker ai semi di chia

La ricetta è tratta dal numero del mese di settembre della rivista “Cucina naturale” e adattata in base a gusti ed estro della sottoscritta.

3 Commenti su Cracker ai semi di chia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.