Crea sito

Polpo rosticciato con puntarelle alla salsa di acciughe al tartufo su purea di topinambur

Quando arriva la stagione delle puntarelle sono proprio felice. Per chi non le conoscesse, si preparano con i germogli della cicoria catalogna, tagliati finemente e messi in acqua e ghiaccio per farli arricciare. E’ un’insalata facile e gustosa tipicamente romana e deve essere accompagnata da una salsa di aglio e alici preparata rigorosamente al mortaio. Questa volta le ho scelte come contorno di un polpo rosticciato (lessato nella sua acqua e poi passato alla piastra) e una purea di topinambur (tubero dei fiori gialli alti che spesso si vedono lungo le autostrade, molto comune), Tocco speciale della ricette le alici al tartufo di Savini Tartufi, ricetta anche sulla rivista Cucina & Vini.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura1 Ora 10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1.5 kgPolpo
  • 300 gPuntarelle
  • 8 filettiAcciughe sott’olio (Savini al tartufo)
  • 1/2 spicchioAglio
  • 500 gTopinambur
  • Prezzemolo
  • 1/2 bicchiereLatte intero
  • Olio extravergine d’oliva

Strumenti

  • 1 Pentola
  • 1 Piastra
  • 1 Coltello spelucchino
  • 1 Frullatore / Mixer
  • 1 Mortaio
  • 1 Sac a poche
  • 1 Mandolina

Preparazione

Per il polpo
  1. Pulire e sciacquare il polpo. Metterlo a cuocere in un tegame con il coperchio a fiamma bassa senza nulla. Per ogni chilogrammo di polpo occorrono 40 minuti di cottura. Quando sarà cotto, scolarlo e porzionare i tentacoli separandoli dalla testa. Lasciare raffreddare e piastrare velocemente prima di servire. Condire con un filo d’olio.

Per le puntarelle


  1. Pulire le puntarelle e metterle in una ciotola con acqua e ghiaccio finché non si arricciano. Scolarle bene ed asciugarle con un panno. In un mortaio, pistate 4 filetti di acciughe al tartufo con mezzo spicchio d’aglio, aggiungere un cucchiaio d’olio e condire le puntarelle con la salsa ottenuta.

Per i topinambur


  1. Lavare i topinambur, privarli delle eventuali radichette e affettarli sottilmente con una mandolina. Saltarli in una padella con un po’ di olio e portarli a cottura eventualmente aggiungendo un po’ di acqua. Frullarli con un cutter insieme ad il prezzemolo e mezzo bicchiere di latte. Aggiustate di sale.

Finitura

  1. Impiattare dividendo  la purea di topinambur con una sac-à-poche in quattro piatti, poi i tentacoli di polpo ed in fine un ciuffo di puntarelle.

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.