Contest Rice Food Blogger 2016

Indice

Lucignano 2 luglio 2016 – Dopo le semifinali disputate a Tuscania al Campus Etoile Academy di Rossano Boscolo, noi cinque finalisti ed il team Risate & Risotti di  ci siamo rivisti per la finale del Contest Rice Food Blogger dedicato a Giuseppina Carbone
 13580381_1023067391075591_3010612918689151865_o (1)
In un caldo venerdì di luglio, mia figlia Beatrice ed io ci siamo incamminate verso Lucignano.
Già sapevo che Titti dell’Erba sarebbe venuta con noi. Sarebbe arrivata in aeroporto da Lecce ed il resto del tragitto lo avremmo dovuto fare insieme. Dolcissima donna e cara amica che conosco ormai da tempo.
Non sapevo, però, che, grazie ad un fortunato imprevisto, avrebbe viaggiato con noi anche Deneb Antuoni, presentatore televisivo che avrebbe dovuto girare le riprese con la troupe di Marcopolo TV. Che persona meravigliosa! Esilarante e simpatico oltre ad essere particolarmente bello! Ha messo tutte noi di buon umore e ci ha allietato con una conversazione brillante e vivace.13582043_1148329635189617_5169195879387820951_o
Giunte a destinazione abbiamo accompagnato Titti e Deneb a Lucignano per poi dirigerci nel nostro alloggio, il B&B Le Caselle, delizioso agriturismo alle porte del paese con piscina e tutti i comfort. Dopo una bella doccia ristoratrice, ci siamo recate al Ristorante La Rocca per ritrovarci con gli altri concorrenti. Le dolcissime sorelle Marta e Bianca Berti, Ilaria Bertinelli e la sua bella famiglia. Marco Domati e la sua consorte Patrizia in dolce attesa di Carlotta e Cristina Dianin con sua mamma. A fine serata sono stati estratti l’ordine dei nominativi per la gara del giorno dopo ed  il mio turno sarebbe stato la mattina a Il Goccino, insieme a Marco e le sorelle Berti mentre Ilaria e Cristina avrebbero dovuto eseguire il loro risotto nel pomeriggio al ristorante La Rocca.
Finalmente arrivò il fantomatico giorno. L’adrenalina era già alta e l’emozione si faceva ancora più grande vedendo la troupe di Marcopolo TV che prendeva posizione e concordava le inquadrature ed i vari passaggi da riprendere. I giuriati erano al completo: il segretario Moreno Nazzaretto, Luca Govoni, docente di Storia e cultura della gastronomia e della cucina italiana, presso l’ALMA di Gualtiero Marchesi, Titti dell’Erba Vicedirettore Ristonews Ristoworld, Rossano Boscolo, titolare del noto Campus Etoile Academy di Tuscania, Silvia Regi Baracchi, de Il Falconiere di Cortona (una stella Michelin), Giampaolo Trombetti, direttore di Alice TV. Insomma una giuria a dir poco altisonante più le telecamere che ti girano intorno già basta per farti salire l’ansia!
 13584846_1023067394408924_8845214517262736606_o 13584881_1023067421075588_5938053526373750300_oEccoci ora alle prese con la Mistery Box, questo contenitore che celava i prodotti con cui avremmo dovuto preparare il nostro piatto. Rullo di tamburi e… aperte. Momento di panico!

13568891_1023067531075577_2433324723498369776_o 13558882_1023067524408911_2432641034531526152_o 13613456_1023067694408894_8025185867857520382_o

 La mia conteneva oltre all’immancabile ed ottimo Riso Maremma, zucchine romanesche, un porro, un piccione (spennato per fortuna!) e delle albicocche. Ho avuto un mancamento. Credo di essere sbiancata. Non avevo mai cucinato il piccione in vita mia, al limite le quaglie. Ho guardato verso Marco, Marta e Bianca ed anche loro avevano della frutta. Alea iacta est. Dovevo riuscire a fare un buon risotto con quegli ingredienti.13559212_1023067754408888_4768814490128363128_o 13559191_1023067894408874_6871098460617132780_o
Ho iniziato a cercare nei cassetti della memoria tutto quello che avevo imparato lavorando a fianco degli chef nella cucina del Mulino di Anna Maria Magnanenzi, ho ripercorso nella memoria le lezioni di cucina a cui avevo partecipato, ho cercato di focalizzare dei piatti che avevo visto fare. Mi è balenato in mente un piatto che avevo fatto insieme ad Hirohiko Shoda: un galletto in tempura con una salsa di albicocche.  Allora mi sono detta: “Ce la posso fare, è un abbinamento che, se fatto bene, riesce!”.
Mi sono ricordata che Marcello Valentino mi aveva spiegato ad una lezione i vantaggi dell’uso del burro di cacao nelle fritture. Il mio cervello si era messo in moto, stavo cercando di immaginarmi un piatto e pendevo dalle labbra di Rossano Boscolo che mi stava dando dei consigli per eseguire un risotto con quegli ingredienti, dopo quel momento saremmo dovuti andare in cucina a creare quello che di meglio sapevamo fare. Mi rendevo conto che gli ingredienti che avevo erano rischiosi: se fossi riuscita a fare un piatto equilibrato sarebbe potuto essere veramente buono ma poteva venire anche un’accozzaglia dolciastra e slegata. Mi dovevo impegnare al massimo. Per fortuna ogni tanto Beatrice veniva da me e mi faceva coraggio.13580520_1023067981075532_5886289517252249737_o 13603534_1023068244408839_2259419782850028752_o 13613337_1023068344408829_1438430376078177420_o
Il clima in cucina ( a parte il caldo infernale) era veramente ottimo. Ci siamo aiutati e non c’è stata una competizione agguerrita. C’è stata molta solidarietà e in un certo senso abbiamo fatto squadra ed è stata forse la parte migliore della gara. In cucina con noi c’era la chef Susanna Del Cipolla, artefice del contenuto delle scatole. Abbiamo affettato, scaloppato, disossato, mantecato ed alla fine siamo usciti con i piatti. Per primo Marco, poi Marta e Bianca ed infine è toccato a me. Avevo le mani che mi tremavano e quasi non riuscivo a sistemare le fettine del petto di piccione sul risotto. Ho consegnato il mio piatto alla giuria con tanta emozione: Volo sui tetti di Lucignano (ricetta pubblicata a parte). La chef Silvia Baracchi ha fatto uno scherzo e ha detto “Bleah!” e poi mi ha sorriso, lo chef Rossano Boscolo si è lasciato sfuggire un “Brava!”. Ho tirato un sospiro di sollievo… mi ero immaginata anche scene viste in TV con lancio del piatto. Bene ora potevo rilassarmi. 13613163_1023068441075486_2115123575380893159_o13580520_1023068347742162_374044144048246776_o
13613668_1023068551075475_8304241942167498460_o13568925_1023068611075469_9011563017661081626_o13575828_1023068801075450_5031320704226494313_o13580381_1023068717742125_4697916195940248485_o
Abbiamo mangiato qualcosa tutti insieme e poi via a rilassarmi in piscina con Beatrice, Marta e Bianca. A mio parere, siamo stati veramente tutti bravi perché le mistery box ci hanno messo a dura prova. Avevo ancora tanta tensione che ha vinto sulla curiosità di andare a vedere come se la sarebbero cavata Cristina ed Ilaria. Mi è mancata Angela Simonelli, stupenda mamma e brava cuoca,  che era nella semifinale di Tuscania e con la quale avevo legato molto. 13585016_1023068957742101_5342168518115613379_o (1) 13575839_1023068911075439_6433207883291193454_o (1)
Verso le sette, ci siamo ritrovati tutti nella bella piazza di San Francesco dove ci sarebbe stata la cena e avremmo saputo il nome del vincitore. Abbiamo avuto il tempo di visitare il Museo Civico ospitato nel duecentesco Palazzo Comunale dove è conservato l’Albero della Vita, unico reliquiario al mondo a forma di albero che vi lascerà senza fiato per la sua bellezza. Iniziato nel 1350 dall’orafo senese Gabriello d’Antonio, l’albero ha anche un risvolto romantico. Infatti, stando ad una vecchia tradizione del posto, quest’opera è chiamata anche Albero dell’Amore in quanto propizio agli innamorati e molti fidanzati si scambiano promesse davanti all’albero. 13567492_10208166313129906_6539930210699187468_n 13532996_10208166314809948_4154328435404183047_n 13615213_10208166316129981_7331763779712039947_n

Nella piazza sono stati imbanditi tanti bei tavoli  con leccornie toscane come i salumi di cinta senese ed i pregiati formaggi locali ma sono state inserite anche altre eccellenze italiane: il Fior di Latte di Agerola dell’Azienda Green Valley, un’ottima trota affumicata e le sue sfiziose uova di FriulTrota e la Bollicina dell’azienda Agricola La Bollina di Serravalle Scrivia. Abbiamo chiacchierato  amabilmente tra noi concorrenti e ci siamo confidati speranze ed impressioni. Dopo poco è iniziata la sfida tra le due chef che hanno partecipato al  Premio Chef Emergente” Lido Romiti”. Sono arrivate in finale  Alessandra Civilla da Lecce e Valentina Bartolozzi da Padova che si è aggiudicata il primo premio. 13558948_1023070381075292_2361573473447340391_o 13575991_1023071157741881_6433689152765637431_o 13613228_1023070834408580_5478904341305553605_o

13603361_1023070287741968_1061070368622673148_o

Con calma tutti i commensali hanno preso posto, nel nostro tavolo dei blogger c’era attesa ma tra di noi prevaleva la solidarietà e l’affetto. D’altra parte già essere arrivati in finale dopo una così bella gara è stato molto appagante. Il pathos è stato aumentato dalla partita di calcio Italia – Germania dei Campionati Europei, seguita sul maxi schermo che ha tenuto tutti con il fiato sospeso fino ad i rigori. Bravissimo il comico Nino Taranto che è riuscito a far ridere il pubblico dopo la sconfitta dell’Italia, compito veramente arduo.

13575991_1023071311075199_328825277279800694_o

Ed eccoci lì. Toccava a noi. Sul palco ad ascoltare i nostri nomi. Il Direttore di Risate & Risotti e lo chef Rossano Boscolo presidente di giuria, leggevano i nomi.  Quinto posto per Marco Domati, quarto Marta e Bianca Berti, terzo Cristina Dianin (nel video si vede che stavo partendo io perché avevo sentito chiamare Cristiana). Restavamo io ed Ilaria. Lo chef Rossano ci dava la mano e quando ho sentito che ha alzato il mio braccio, il mio cuore si è riempito di gioia. Mi sono ritrovata abbracciata ad Ilaria che gioiva con me, con un affetto sincero e spontaneo. Applausi, risate, abbracci e tanti premi bellissimi. Nessuno comunque è rimasto a mani vuote. L’organizzazione di Risate & Risotti con i suoi sponsor ha previsto qualcosa per tutti.13559145_1023072251075105_8454381363882052175_o 13582044_1023072267741770_1197515422412012174_o 13559092_1023072387741758_681193102010502613_o 13576807_1023072367741760_8325297895693078103_o

Credo che il patrimonio più grande che ci ha lasciato questa esperienza sia l’aver condiviso con delle persone fantastiche questi giorni. Sia alla semifinale di Tuscania che a Lucignano ho avuto modo di conoscere tanti nuovi amici e ritrovarne altri vecchi che hanno arricchito la mia anima.

Foto di Fabio Alessandrini

Ringrazio gli sponsor:

Michelangeli Hotpoint di Ariston,Pasta Panarese, Riso Maremma, Frantoio Mancianti, Prodotti Boscovivo  Cantina Gattavecchi  Risoli Consorzio Parmigiano Reggiano.

Media Parter: Alice TV, Marcopolo TV, Ristonews, Chef & Maitre

13576761_1023070624408601_8001308447801041473_o 13559207_1023070651075265_2305069128417812053_o 13580573_1023070947741902_2387390694827034412_o 13613681_1023071097741887_2016555740365696139_o 13559027_1023071174408546_1172515813177676326_o 13580597_1023068861075444_2701656532339347527_o (1) 13592651_10204952384168818_2171955704219031398_n 13537576_10208152342860658_887000359480065528_n 13557965_10208150068603803_6992969459465441846_n 13508925_10208150057843534_1097211635274641612_n 13603222_1023068821075448_3479882095937115914_o 13559115_1023266664388997_7893301960913816932_o 13575956_1023067534408910_6444491444340199294_o 13603688_1023067587742238_5181910827086568974_o 13568891_1023067531075577_2433324723498369776_o 13613456_1023067694408894_8025185867857520382_o 13580597_1023068861075444_2701656532339347527_o 13576869_1023068937742103_6365271669922840980_o 13585016_1023068957742101_5342168518115613379_o 13575755_1023069011075429_6504031890810093837_o 13558812_1023069161075414_4099624297182462854_o 13613104_1023069184408745_1014763775613703564_o 13613236_1023069601075370_3273823626600191876_o 13575917_1023069694408694_559932849341915332_o 13568999_1023069907742006_5534273876748105006_o 13558772_1023070247741972_8062282070188621300_o 13603361_1023070287741968_1061070368622673148_o 13528395_1023070357741961_5497925788238134526_o 13558948_1023070381075292_2361573473447340391_o 13581915_1023070464408617_1300711953872929384_o 13613228_1023070834408580_5478904341305553605_o 13558868_1023070941075236_6824413515014922297_o 13613387_1023071007741896_8132902249619789141_o 13613507_1023071727741824_6503970835121730361_o 13603231_1023071711075159_4019607140766887682_o 13558673_1023071777741819_198388310878094290_o 13575830_1023072667741730_6826718387806789262_o

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Bererosa 2016 - Grandioso successo dei rosati d'Italia Successivo Risotto con piccione ed albicocche "Volo sui tetti di Lucignano"

4 commenti su “Contest Rice Food Blogger 2016

  1. Cristiana ti sei comportata da vera chef, hai trasformato una difficoltà in risorsa!
    Ci eravamo sentite a fine gara e già ti avevo detto che il tuo piatto aveva una marcia in più.
    Grazie per le belle parole che mi hai dedicato.
    Mi piacerebbe poter cucinare a 4 mani, magari Luca Puzzuoli potrebbe realizzare questo sogno!
    Baci

    • Cristiana Curri il said:

      Sicuramente potremo cucinare insieme. Già è in programma verso ottobre o giù di lì. Ti abbraccio forte

  2. Cara CRI, che bello rileggere le tue e nostre emozioni…!
    Quel weekend lo porteremo nel cuore!
    Sei stata grandiosa ed è vero quello che dici, in cucina eravamo uniti, come in attesa del verdetto che ti ha visto vincitrice!
    Ancora tantissimi complimenti e un forte abbraccio!

I commenti sono chiusi.