Chef Marcello Valentino al Mulino del Gusto by Risate e Risotti

12380948_10206679913970856_1761728887_o

Ho conosciuto tutta la banda di Risate e Risotti anni fa proprio grazie allo chef Marcello Valentino. Mi è sempre piaciuta molto la sua cucina ed avevo letto che avrebbe fatto una cena ad Orvieto. Insieme a mio nipote Matteo Paoletti, anche lui fan di Marcello, andammo al Saltapicchio all’epoca di Moreno Nazzaretto e da lì in poi l’amicizia con tutta la gang degli orvietani è cresciuta.

Le serate di Risate e Risotti sono all’insegna del convivio, dell’amicizia, delle risate, del buon cibo, del buon vino e diverse da tutte le altre manifestazioni di questo tipo. Luca Puzzuoli, patron della kermesse, travolge e coinvolge i commensali e gli chef in un turbinio festoso sempre nuovo. Anche quest’anno, è legato alla manifestazione il contest “Rice Food Blogger” dedicato alla Chef Giuseppina Carboni giunto la V edizione. La semifinale si svolgerà tra i primi 16 classificati a Tuscania presso la Boscolo Etoile Academy. La finale tra i primi 5, invece, si terrà a Lucignano il 2 luglio 2016. Presto saranno pubblicati i dettagli del regolamento e dello svolgimento della gara.12459640_10206761205243087_1878924786_n

La novità del 2016 è l’entrata in campo dell’Agriturismo il Mulino di Arezzo della mitica signora Anna Maria Magnanenzi dove degli chef famosi si alterneranno in  corsi, show cooking e cene sontuose. C’è molta attenzione su questi eventi tanto da finire su La Nazione!

12400063_10206676947976708_435244365_o

Il primo incontro di questa nuova serie si è tenuto il 19 dicembre 2015 ed ha aperto le danze proprio il mio adorato chef Marcello Valentino. Sapevo che avrebbero fatto parta della banda anche due mie care amiche: Titti dell’Erba, giornalista di RistoWorld e la chef Velia De Angelis, personaggio televisivo che occupa una parte importante nel mio cuore. Sono passata sabato mattina ad Orvieto a prendere Velia De Angelis e Luca Puzzuoli per poi arrivare ad Arezzo verso mezzogiorno dove Marcello Valentino già era da qualche ora ai fornelli. Abbiamo subito iniziato a sbucciare gamberi, grattugiare il formaggio e tagliare verdure in un clima gioioso di festa.

Verso le tre è iniziato il corso/show cooking di Marcello che ha svelato anche i segreti di una buona frittura, delle regole utilissime per la conservazione dei cibi e di igiene in cucina. Abbiamo ricevuto un graditissimo e simpatico kit con canovaccio, grembiule e tagliere.

12322475_1017012411692417_5721715992580395433_o10655408_1017066058353719_5042643404238363622_o 12366005_1017012378359087_5784599901333546145_o 12377758_1017012038359121_6890735126598332917_o

Usciti i corsisti, Marcello, Velia ed io siamo rimasti in cucina a finire di preparare la cena. Al nostro fianco abbiamo avuto tre donne fantastiche: Cinzia la friggitrice, Alice e Silvia che ci hanno aiutato in maniera molto generosa. Marcello ha ideato dei piatti che si sposavano benissimo con il luogo e la stagionalità, un’armonia di sapori, profumi e colori. E’ stato veramente entusiasmante poter stare ai fornelli con questi due grandissimi. Velia oltre ad essere una chef strepitosa, è veramente una donna unica. Ma io la amo, quindi sono di parte…

1602002_10208387043213935_7979277429054585131_o 12404323_10206686801263034_33742342_n 625699_10208493783811503_2468874006994584735_n 12400301_10206678746741676_1156354037_o

1039658_1017686518291673_815621569778417026_o

Man mano che uscivano le portate e la nostra attività si faceva frenetica, sentivamo ridere e applaudire in sala, questo ci caricava ancora di più. Marcello è efficiente e preciso, seguiva il suo ordine mentale e senza alzare lo sguardo da quello che stava facendo, ci impartiva gli ordini in modo gentile e perentorio. Quanto mi sono divertita! Una splendida macchina da guerra per 65 persone che si stavano divertendo e apprezzavano quello che stava uscendo dalla cucina! Una goduria!

Ogni tanto qualcuno si affacciava e ci aggiornava…Lello, Maria Luisa, Luca, la signora Anna…. 1096994_1017687424958249_2842976607833114295_o 10575265_1017098848350440_4410727730497805623_o 12398316_10206679238753976_988088297_o 12413929_10206680385302639_466803361_o

739826_1017012928359032_3844397356719274412_o 12404853_10206680322621072_1948429527_o

A fine cena la cucina era un vero campo di battaglia con pile di piatti da lavare che facevo fatica a togliere dalle mani di Velia che continuava ad insaponare e sciacquare senza tregua. Ci siamo ricomposte un pochino e siamo uscite in sala giusto in tempo per la consegna dei diplomi e per raccogliere le impressioni dagli amici. Abbiamo trovato facce sorridenti, gente che ballava e cantava! A differenza di un ristorante dove ognuno mangia per conto suo e magari ha premura di andare via, questa è stata una vera festa dove si è riso, bevuto e mangiato in armonia. Bellissima esperienza!940879_10208446335945336_4480994613292785730_n 10001175_1017098805017111_3204676534333471791_o12399931_10206680335741400_389666792_o10685698_10206680289060233_1181754294_o

Risate e Risotti è un sinonimo di eventi ben riusciti e di sano e puro divertimento. Complimenti alla new entry Agriturismo il Mulino che è entrato con lo spirito giusto a far parte del circuito festaiolo e gioioso! Ecco il calendario degli appuntamenti:

  • 13 febbraio 2016 Chef Antonio Villani e Chef Baldassarre Fiorentino – La cucina della Costiera Amalfitana
  • 12 marzo Chef Daniele Persegani – La Cucina di Alice
  • 16 aprile Chef Hirohiko Shoda – Ciao, sono Hiro!
  • 11 giugno Chef Rossano Boscolo – Premio Lido Romiti

Stay tuned!


12459192_10206760907395641_1250191163_o
12458614_10206760907035632_1080714413_o

Prossimo appuntamento ad Agerola il 30 gennaio con

521811_10208333873570344_5500207947511535899_n

12391088_10208341209393735_210278059736232594_n12375316_1017012025025789_6269461251713326929_o 12371032_1017687448291580_3032277758252355339_o 12375324_1017687414958250_4372420362088535551_o (1) 1933456_1017687361624922_4255499091206357530_o 1799016_1017687341624924_2856183368136385463_o (1) 10623463_1017687284958263_3141048737224282532_o 12371050_1017687288291596_4413343467722287899_o 10658895_1017687231624935_1496426451264428377_o 920817_1017687211624937_4704591629578483151_o 12377636_1017686508291674_2175505887867433383_o 10658551_1017099008350424_8213635557215940816_o 12376545_10208316431894313_8875718446900907958_n 12376702_10208342601388534_8792777428488524087_n 1781281_1017686791624979_4091980460186453635_o 10273290_1017066335020358_8151396355571035094_o 12378120_1017066541687004_1517933227516090735_o 1075585_1017066598353665_3595469853279444479_o 12377758_1017066618353663_8230122260512969795_o 12375021_1017098715017120_555742696886207284_o 1534679_1017686201625038_6541967712695223384_o 739820_1017686204958371_3092514375021281316_o 774228_1017686301625028_7403675443738891969_o 1933678_1017686371625021_7839765213292102445_o 12140941_1017686514958340_1786623930846464359_o 774765_1017686784958313_6500169428886137076_o

12374983_1017098708350454_2004513513264349527_o 10298466_1017687001624958_6523003975398421609_o 1933591_1017686928291632_6316598202948952609_o

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Insalata con ricciola affumicata e pesche al tartufo Successivo Biscotti golosi al cioccolato