Crea sito

IL RISO ALLO ZAFFERANO

IL RISO ALLO ZAFFERANO E’ LA RICETTA CHE VI PRESENTO IN QUESTO POST.
AVVOLTO TRA STORIA E LEGGENDA, DA NON CONFONDERE CON IL RISO ALLA MILANESE, CHE RICHIEDE TUTT’ALTRA PREPARAZIONE, QUESTO PIATTO E’ TIPICO DELLA REGIONE LOMBARDIA.
DIFFUSOSI PRIMA NEL MERIDIONE, SI E’ POI PROPAGATO IN TUTTA ITALIA E ALL’ESTERO.
PRIMA DI ESSERE IMPIEGATO IN CUCINA PER ARRICCHIRE I PIATTI CON IL SUO COLORE INTENSO E IL SUO SAPORE INCONFONDIBILE, IN PASSATO SERVIVA NELL’INDUSTRIA TESSILE E CONCIARIA PER TINGERE LE PELLI E IN CAMPO MEDICO.
LO ZAFFERANO E’ LA SPEZIA PIU’ COSTOSA, TANTO DA ESSERE CHIAMATO “ORO ROSSO” PER I TEMPI ED I COSTI DI RACCOLTA E PRODUZIONE CHE RICHIEDE.
MA PENSO CHE PER UN PRODOTTO UNICO ED INIMITABILE COME QUESTO NE VALGA LA PENA.
PER ALTRE CURIOSITA’ RIMANDO A QUESTO LINK:
Prezioso zafferano, spezia ricca di proprieta’ e versatile in cucina – GreenMe.it

  • DifficoltàBassa
  • Porzioni4 PORZIONI
  • CucinaItaliana

INGREDIENTI

  • 1scalogno
  • 40 gburro
  • 300 griso Carnaroli
  • 40 gvino bianco secco
  • 620 gacqua
  • 8 gsale
  • 1 bustinazafferano
  • 30 gburro
  • 30 gparmigiano Reggiano DOP

STRUMENTI

PER PREPARARE IL RISO ALLO ZAFFERANO SI PUO’ SEMPLICEMENTE UTILIZZARE UNA PENTOLA, ANCHE SE IO IN QUESTA RICETTA HO ADOPERATO IL ROBOT DA CUCINA:
  • Robot da cucina CUKO’ IMETEC

PREPARAZIONE

  1. PER PRIMA COSA, INSERIRE LO SCALOGNO NELLA BOCCIA, CON LA LAMA INOX E TRITARLO FINEMENTE ( 20 secondi velocita’ 6 );

    INSERIRE LA PALA MESCOLATRICE E AGGIUNGERE IL BURRO ( 5 minuti 100° velocita’ 1);

    SUCCESSIVAMENTE AGGIUNGERE IL RISO E IL VINO ( 1 minuto 100° velocita’ 1 );

    POI L’ACQUA E IL SALE ( 10 minuti 100° velocita’1 );

    INFINE AGGIUNGERE LO ZAFFERANO ( 8 minuti 90° velocita’1 ).

    VERIFICARE LA COTTURA DEL RISO E SE NECESSARIO PROSEGUIRE LA COTTURA PER QUALCHE MINUTO A 90°.

    FAR MANTECARE AGGIUNGENDO IL BURRO E IL PARMIGIANO, PROSEGUENDO LA MESCOLA SENZA COTTURA ( 4 minuti velocita’ 1).

SI PUO’ ANCHE ACCOMPAGNARE QUESTO RISOTTO A FUNGHI TRIFOLATI O A SALSICCIE.

SI CONSERVA IN FRIGORIFERO ANCHE PER 3 GIORNI.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da chiccacucina

MI CHIAMO FEDERICA, HO 34 ANNI E ABITO IN UN PICCOLO PAESINO DELLA MAREMMA TOSCANA CHE SI CHIAMA MONTIANO. SONO LAUREATA IN GIURISPRUDENZA MA PER SCELTA MI OCCUPO PRINCIPALMENTE DEI MIEI DUE BAMBINI DI 2 E 6 ANNI E MI DILETTO A CUCINARE. LA CUCINA PER ME E' UNA DELLE PASSIONI CHE DA'MAGGIORMENTE SODDISFAZIONE SIA PER CHI PREPARA I PIATTI, SIA PER CHI LI MANGIA!!